Home Municipi Municipio VIII

MUNICIPIO XI: LA REGIONE FINANZIA UN’OPERA PUBBLICA SCELTA DAI CITTADINI

SHARE
Grazie alla partecipazione dei cittadini del Municipio XI, potrebbe essere realizzato il giardino all’interno della scuola Cesare Battisti
Il giorno 1 dicembre all’Urban Center di via Nicolò Odero è stata presentata l’opera che potrebbe essere realizzata grazie al Bando della Regione Lazio

(alla quale partecipa il Municipio XI) denominato ?Realizzazione di un’opera pubblica derivata da processi di partecipazione?. Il progetto che è stato scelto è la costruzione di un giardino all’interno della Scuola Primaria Statale Cesare Battisti.

Come ci spiega Donato Mattei, il Delegato alle Politiche Partecipative del Municipio XI, ?Tutto è nato con la Regione che ha intrapreso la politica della partecipazione tra i cittadini, stanziando 15 milioni di euro per tutti i comuni del Lazio. Non è quindi una sovrapposizione al Bilancio Partecipativo ma è comparativo ad esso. Nel Comune di Roma il Municipio XI ha colto al volo questa possibilità e si può dire che c’è stata una mobilitazione grandissima fin da subito. I cittadini hanno avuto la possibilità di partecipare sotto diversi aspetti nell’ambito dell’opera pubblica, presentando idee di diverso genere?.

L’Associazione Bristol è stata incaricata di portare avanti e gestire la partecipazione e il confronto con gli abitanti, ed è stato interessante il modo in cui ha lavorato: è stato dato un ?modulo di espressione? da compilare e consegnare entro il 21 novembre. La raccolta delle schede è avvenuta in diversi modi: attraverso mail, per posta o a mano. Dal 21 novembre al 1 dicembre poi c’è stata la valutazione delle proposte da parte della commissione. Sono state inoltre organizzate, quattro assemblee pubbliche nel mese di ottobre, e dei banchetti informativi nei quartieri del Municipio (soprattutto nei mercati), per dare visibilità  all’iniziativa. Il totale dei moduli consegnati ammonta a 1124 con una maggiore percentuale di partecipazione delle donne. Mentre le idee pervenute riguardavano soprattutto l’infanzia.

Alberto Attanasio, Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XI, ci dice che ?abbiamo lavorato molto sul non andare fuori tema, vale a dire che le idee da prendere in considerazione sarebbero dovute essere prettamente pubbliche e non incompiute. Le proposte che ci sono arrivate sono state tantissime e abbiamo dovuto valutare la fattibilità e la congruenza perchè naturalmente i cittadini non hanno tutti gli strumenti di valutazione dell’effettiva attuabilità di un’opera pubblica. Lo stesso Ente ci richiedeva un esame della fattibilità. In pratica il risultato doveva essere compiuto e utilizzabile. E doveva rientrare nei 300.000 Euro nominali messi a disposizione dalla Regione?.

Prima di decidere per il giardino della Cesare Battisti, sono state escluse diverse proposte come la ristrutturazione di Casa Garibaldi che superava i fondi previsti, o la creazione di un parco su Lungotevere Dante. Ma come hanno tenuto a sottolineare Attanasio e Mattei, tutte le proposte scartate saranno tenute automaticamente in considerazione come eventuali idee da portare a compimento, magari attraverso nuovi bandi.

Marco Casciani