Home Municipi Municipio VIII

RESTYLING OSTIENSE: CITTA’ DEI GIOVANI E CAVALCAFERROVIA. COMUNE E MUNICIPIO A CONFRONTO

SHARE

La Giunta Alemanno ripropone i due progetti di cui si parla da anni.
Riparte la ristrutturazione del quartiere Ostiense con due progetti targati Veltroni e messi in atto dall’attuale giunta Alemanno. Si tratta della Città dei Giovani che verrà costruita nell’area degli ex mercati Generali e di un ponte che passerà sopra le rotaie della metro B e che collegherà circonvallazione Ostiense con via Ostiense.

Come ci spiega l’assessore all’Urbanistica del Comune di Roma, Marco Corsini, il progetto riguardante la Città dei Giovani ha avuto un iter piuttosto travagliato: “Il progetto risale al 2003, ma bisogna tenere conto delle rilevazioni archeologiche che hanno rallentato il tutto, ora però siamo pronti a partire, grazie all’impegno della giunta Alemanno che ha rimesso in moto un processo in fase di stallo che attiverà investimenti e lavori per circa 200 milioni di euro”. “Entro settembre dovremmo essere in grado di aprire il cantiere – continua Corsini – e di dare così inizio a questa splendida opera, che prevede la fusione di spazi aperti e chiusi, organizzati per luoghi tematici (la grande Mediateca, la Città dei Sapori, le Terme Moderne) dove sarà previsto intrattenimento culturale e ludico, sport, benessere, shopping e sperimentazione enogastronomica. Al suo interno vi saranno inoltre numerose piazze, un cinema multisala ed un supermarket ed un ampio parcheggio di 1900 posti. E’ inoltre motivo di vanto per noi, che tra i realizzatori del progetto vi sia anche Rem Koolhaas uno dei più famosi architetti del panorama internazionale”.
“Il centro sarà una grande opportunità per il quartiere – conclude l’assessore – e porterà dei miglioramenti a tutti, sia per il suo elevato impatto di qualità architettonica che per la sua importanza come centro di aggregazione.”
Per ciò che riguarda il ponte sulla ferrovia, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune, Fabrizio Ghera, afferma: “Diamo volentieri il via a quest’opera ereditata dalla giunta Veltroni, perché sarà un’infrastruttura strategica per il quadrante sud-ovest della città sopratutto per la sua viabilità e vivibilità. Il ponte sarà lungo 240 metri, di questi 125 totalmente sospesi. L’opera dovrebbe essere totalmente realizzata tra circa 10 mesi e non sarà solamente utile per facilitare i collegamenti tra Marconi e la Colombo ma incrementerà anche l’occupazione in un periodo di crisi”.
Alberto Attanasio, Assessore a Urbanistica, Lavori Pubblici e Mobilità del Municipio XI si dice “estremamente soddisfatto della volontà dimostrata dall’attuale Giunta comunale, dopo un intero anno di silenzio assoluto sulla questione, di far ripartire i due importanti progetti su cui stiamo lavorando da anni. Ma –aggiunge- al di là dei proclami degli assessori competenti sulle tempistiche di realizzazione, ci interessa che ci sia una correlazione tra i due interventi che consideriamo assolutamente complementari, poiché avranno un impatto non indifferente per anni sul quartiere e i suoi cittadini. Noi siamo pronti a svolgere il ruolo di coordinatori sul territorio ed a questo proposito vorremmo essere maggiormente coinvolti dall’amministrazione. Fino a questo momento registriamo però l’impossibilità di comunicazione con gli uffici tecnici dell’Assessore Ghera e con l’Assessore Corsini”.
Soddisfazione da parte del consigliere del PdL dell’XI Municipio Andrea Baccarelli: “Entrambi i progetti sono molto importanti per il quartiere Ostiense, poiché sono anni che i cittadini li aspettano e perché daranno nuova linfa al territorio. E’ da sottolineare l’attenzione della nuova Giunta verso i giovani che devono essere valorizzati perché saranno la classe dirigente del futuro e non salire alla ribalta della cronaca solamente in occasione delle risse fuori dalle discoteche. Si nota inoltre – conclude Baccarelli – il cambiamento di rotta dell’amministrazione, che è passata da una politica dei proclami ad una dei fatti ed è pronta a promuovere le buone proposte ed a bocciare quelle cattive a prescindere da che parte provengano.”

 

Damiano Oliva

Urloweb.com