Home Municipi Municipio XI

Marconi: ancora nessun intervento per il mercato Macaluso

La denuncia di Fdi, Garipoli: “Lavori fermi, condizioni igienico sanitarie precarie e degrado”

SHARE

MARCONI – I lavori per la riqualificazione del Mercato Macaluso nel quartiere di Marconi non sono ancora partiti. Dopo una serie di annunci disattesi, la situazione in cui versa il mercato è peggiorata ulteriormente. A farne le spese, come sempre, sono gli operatori e i residenti della zona, oltre ai tanti avventori che i banchi da sempre richiamano.

LAVORI FERMI – La denuncia di immobilismo arriva dal capogruppo di Fdi in Municipio XI, Valerio Garipoli, attraverso un video pubblicato su Facebook. ”Lavori fermi, condizioni igienico sanitarie precarie e degrado – dichiara Garipoli – Assurdo constatare i ritardi di tale riqualificazione e le molteplici criticità delle operazioni di spostamento dei banchi, soprattutto con risorse già stanziate dall’amministrazione precedente, oneri concessori pervenuti dalla progettualità edilizia dell’ex Città del Gusto”.

LA CRONISTORIA – Nel constatare nessun reale passo avanti nei lavori, il consigliere Garipoli ha voluto richiamare le date fondamentali di questo iter che avrebbe dovuto portane nuova vita a questo mercato: “Nessun passo in avanti nei lavori – continua Garipoli – dopo l’avvio del progetto nel novembre 2015, la fine della gara nell’aprile 2016 e le ambigue operazioni di carotaggio (di cui si attende il parere della Sovrintendenza) nel novembre 2017”. Ora da Fdi è stata protocollata una nota in Municipio XI per chiedere una seduta congiunta delle commissioni Lavori Pubblici e Attività produttive, per “verificare le criticità – conclude garipoli – ritardi e responsabilità dell’iter dei lavori viste le pessime condizioni igienico-sanitarie e le giuste rimostranze da parte degli operatori e residenti di Marconi”.

I FONDI PER IL MERCATO – La nota e la denuncia di Fdi arriva in un momento caldo per l’urbanistica in questo quadrante. Infatti i fondi necessari alla riqualificazione di questo mercato arrivano dall’intervento urbanistico in corso sull’area dell’ex Città del Gusto a via Fermi. Qui è prevista la realizzazione di circa 200 appartamenti, ma al momento la Procura di Roma ha decretato lo stop al cantiere apponendo i sigilli. Il motivo del sequestro sarebbe da ricercare in alcune gravi irregolarità nei vecchi atti urbanistici riguardanti l’area. Fatti che risalirebbero a prima dell’edificazione degli edifici al momento in demolizione. Con questo stop, al momento, non si sa quale potrà essere il futuro del mercato Macaluso, e se i fondi per la sua riqualificazione potranno infine essere realmente impiegati.

LeMa