Home Municipi Municipio XI

Scuole XV: e’ polemica su stanziamenti e interventi

SHARE

Prosegue la denuncia di Santori attraverso il suo “tour del degrado”. Masini attacca l’Amministrazione comunale per i tagli ai fondi.

Augusto Santori, Consigliere del XV Municipio e membro della Commissione manutenzione urbana, porta avanti dal novembre scorso un “tour del degrado” per le scuole del Municipio. Vuole verificare quali siano le criticità relative alla manutenzione degli edifici scolastici: impianti fognari che provocano allagamenti, pertinenze esterne inagibili, cornicioni pericolanti. Ribotti, Vaccari, Irlandesi, Caproni, Nino Rota sono solo alcune delle scuole che ha visitato. “Purtroppo il Municipio non presta ascolto alle segnalazioni inviategli su ciò che non funziona. Completa indifferenza. È vero che sono stati eseguiti lavori molto importanti nella scuola di via Blaserna, a Marconi e alla scuola Collodi, al Trullo. Ma le altre scuole?” si chiede Santori. Il Bilancio del 2009 ha visto tagli importantissimi alla manutenzione scolastica di nidi, materne, elementari e medie, riconosce il Consigliere, “ma è inutile continuare a dare la colpa ai tagli. I soldi che sono stati assegnati al nostro Municipio sono stati spostati dalla manutenzione delle scuole ad altri capitoli di spesa che sembravano più necessari. Secondo noi, invece, la manutenzione delle scuole doveva rappresentare un aspetto primario da salvaguardare”. “Questo vuol dire che il Municipio non ascolta richieste e sollecitazioni di genitori e coordinatori”, prosegue Santori, “preferendo dare la priorità a determinati capitoli di spesa piuttosto che ad altri e giustificandosi poi, di fronte ai cittadini, con il fatto che Alemanno ha tagliato i fondi. In realtà anche con pochi soldi si potrebbe riuscire a far fronte alla richieste dell’utenza del quartiere” conclude.
Ma come si può pensare di coprire tutte le necessità, o molte di queste, se i soldi assegnati sono davvero così pochi? Per questo abbiamo chiesto a Paolo Masini, Consigliere comunale del Pd e Vicepresidente della Commissione scuola, di rispondere alle dichiarazioni Santori. “Trovo molto singolare l’iniziativa del Consigliere Santori per un motivo che proprio lui non può ignorare. Lasciando il Campidoglio, infatti, l’Amministrazione Veltroni ha lasciato le casse in ottimo stato. All’interno del Piano di Bilancio votato nel 2008 c’era un piano di ristrutturazione della manutenzione scolastica con l’indicazione precisa di alcune priorità, che erano il frutto del grande lavoro portato avanti dai nostri uffici. Ma, soprattutto c’erano 40 milioni di euro da riservare alla manutenzione delle scuole. Con l’arrivo del nuovo Sindaco non solo è scomparso il foglio delle priorità, ma i 40 milioni che c’erano sono diventati 2. Solo 2 milioni per le scuole, nidi compresi”. Masini precisa di aver parlato con il Direttore dell’Ufficio tecnico del XV Municipio il quale, proprio per la mancanza di fondi, non ha escluso che, suo malgrado, l’Ufficio potrebbe disporre la chiusura di alcune scuole. “Per questo trovo più che imbarazzante la decisione di Santori di andare a lavorare su un tema sul quale questa Amministrazione ha torto marcio. Piuttosto, lo invito ad evitare sceneggiate intervenendo invece presso l’Assessore Marsilio e soprattutto presso il Sindaco Alemanno, affinché possano essere ripristinati i fondi che le precedenti Amministrazioni avevano messo sulla manutenzione ordinaria delle scuole. Questa – conclude Masini – mi sembrerebbe la cosa più giusta e più corretta da fare. Soprattutto la più rispettosa nei confronti dei cittadini”.

Marica Di Santo