Home Notizie Cronaca Roma

Al X Municipio tre giorni di incontri sull’essere padri e madri di bambini disabili

SHARE
Fino a domani i genitori si incontrano, confrontano le proprie esperienze e imparano ad affrontare nel miglior modo la quotidianità dell’essere genitori di bambini disabili
E’ in programma dal 14 al 16 dicembre “La Ricchezza della diversità”, l’iniziativa che  Five onlus (Fondazione Internazionale Verso L’Etica) offre a tutti i genitori di bambini diversamente abili.
L’invito è a partecipare al corso gratuito nel quale i genitori potranno sperimentare  strumenti  necessari ad affrontare le  difficoltà che la famiglia incontra nel percorso di integrazione della funzione genitoriale, soprattutto se diversa da come l’avevano immaginata.
Il corso vuole essere un aiuto ad esprimere le proprie funzioni affettive, curative, educative; un aiuto ad evitare deleghe assolute (educare alla scuola, riabilitare ai servizi) ma anche a non invertire i ruoli, trasformando i genitori in tecnici ed i tecnici in soggetti che si fanno carico degli aspetti affettivi. Una formazione specifica per supportare la famiglia con delle difficoltà particolari, affinché sia anche essa un luogo di crescita, di scambio e di condivisione; per aiutare i genitori a rafforzare, integrare ed esprimere in coscienza la propria funzione; per consentire agli individui di decostruire le dinamiche di conflitto e di raggiungere la piena espressione di se stessi nella relazione con l’altro.
“La ricchezza dell’umanità risiede nella sua capacità di integrare la diversità” – sottolinea il Dott. Guy Michel Franca, che con la dott.ssa Silvia Reggi, ricercatori e formatori in Etica delle Relazioni Umane (metodo innovativo delle scienze umane elaborato dalla Fondazione Internazionale Verso l’Etica (FIVE) onlus), incontreranno i genitori che vogliono comprendere le difficoltà delle relazioni attraverso la riflessione, l’osservazione, l’approfondimento, il confronto, nella consapevolezza che la famiglia è il luogo fondamentale per la formazione di un individuo.
SHARE