Home Notizie Cronaca Roma

CITTA’ DEI MESTIERI DI ROMA : PRIMO TAVOLO ISTITUZIONALE TRA REGIONE,  PROVINCIA, MUNICIPIO X E CONSORZIO SOL.CO.

SHARE
cittamestieri_grande

L’esperienza della Città dei Mestieri, nata a Parigi nel 1993 e presente in Italia a Genova,
Milano, Cagliari, Fano, Taranto e Treviso, sta per prendere forma nella nostra Regione.

Questo di oggi è il primo passo istituzionale verso la realizzazione di questo importante progetto,
che verrà inaugurato il prossimo 3 giugno”.
E’ quanto ha dichiarato l’Assessora al Lavoro, Pari opportunità e Politiche giovanili della regione   
Lazio Alessandra Tibaldi a margine del primo tavolo di lavoro istituzionale su questa struttura   
tenutosi oggi nella sede dell’Assessorato tra Regione Lazio, Provincia di Roma, Municipio X e   
Consorzio Sol.Co. Solidarietà e Cooperazione (soggetto promotore e detentore del “Label Progetto”
da parte del Comitato Internazionale di Parigi).

Al Tavolo hanno partecipato l’Assessore al Lavoro ed alla Formazione Professionale della Provincia
di Roma Massimiliano Smeriglio,
il Presidente del Municipio X del Comune di Roma Sandro Medici e il
Presidente del Consorzio Sol.Co. Mario Monge.
Nel corso dell’incontro sono state messe in luce le potenzialità innovative del servizio Città dei   
Mestieri. L’obiettivo è di avere uno spazio pubblico di informazione e orientamento sui percorsi   
formativi, lavorativi e professionali. La struttura, libera, gratuita, senza appuntamento e in   
autoconsultazione, consentirà l’accesso a documentazioni ed informazioni, anche a mezzo di
efficaci supporti multimediali.
Lo spazio conterrà informazioni utili sui mestieri tradizionali, ma anche su quelli innovativi e di nicchia.
Ci sarà un’area dedicata alla mobilità internazionale dei lavoratori. Gli orari di accesso copriranno
fasce di apertura pre-serali e il sabato.
“La Città dei Mestieri nella nostra Regione – ha concluso Tibaldi – offrirà un ventaglio di   
opportunità in particolare a donne e giovani maggiormente penalizzati dalla crisi economica in   
corso. Con l’attivazione della rete tra gli enti locali – Regione, Provincia e Municipio – saranno   
potenziati gli effetti positivi sul territorio, nell’ottica della costruzione di un sistema di   
welfare locale”.
Urloweb.com