Home Notizie Cronaca Roma

Piu’ libri piu’ liberi, torna a Roma la fiera della piccola e media editoria

SHARE

Centinaia di espositori e tantissimi incontri per il consueto appuntamento con l’editoria, che quest’anno durerà un giorno in più

Dal 4 all’8 dicembre al Palazzo dei Congressi di Roma, c’è l’ormai consueto appuntamento con “Più libri Più Liberi” l’ unica fiera nazionale in Europa dedicata esclusivamente alla piccola e media editoria.  L’edizione  di quest’anno, la nona,  è stata inaugurata dal presidente della Camera dei Deputati, Gianfranco Fini, e vede la presenza di oltre 16.000 titoli in esposizione, presentati da 430 case editrici indipendenti, più di 300 eventi in programma e circa 700 ospiti tra scrittori, musicisti, e protagonisti vari della cultura italiana e internazionale. La lettura in Italia nel corso del 2010 è cresciuta del 1,7%, cioè quasi due punti percentuali in più rispetto allo scorso anno, oggi legge il 46,8% degli italiani con più di sei anni, e questo è il primo dato significativo dell’indagine Istat 2010, presentata nel corso della manifestazione il 4 dicembre, durante il convegno dal titolo La lettura e la sua ombra.
Ogni anno cresce di più l’intesa tra questo evento ed il territorio e già nello scorso week end il fitto programma ha visto la presentazione di numerosi libri, tra i quali: XY di Sandro Veronesi, Roma Noir 2010 di Elisabetta Mondello, Giallo in Trastevere di Letizia Triches, Istruzioni per un addio di Luigi Romolo Carrino, ma anche dalle letture di Pronto Soccorso e Beauty Case a opera di Stefano Benni e David Riondino, e da un interessante ciclo di incontri con gli autori come quello tra Andrea Camilleri e Adriano Sofri in ricordo di Elvira Sellerio. Ma ancora molti altri personaggi si alterneranno tra dibattiti, presentazioni e convegni, sono attesi tra gli altri: la tedesca Anne Wiazemsky, figura di spicco della narrativa europea, che prima di approdare con successo alla scrittura è stata la protagonista di alcune tra le più struggenti pellicole di Jean-Luc Godard oltre che di Pasolini, che In Fiera presenterà il suo ultimo libro La ragazza di Berlino (8 dicembre, ore 17) e per l’occasione sarà accompagnata da Muriel Barbery, autrice del best seller L’eleganza del riccio;  Serena Dandini e Miriam Mafai (6 dicembre, ore 12)  presentano l’originale Guida alla Parigi ribelle, un excursus nelle vicende e nei personaggi che hanno animato la capitale francese; anche l’Orchestra di Piazza Vittorio parteciperà alla fiera, impegnata in uno show case sul Flauto Magico di Mozart (7 dicembre, ore 18.30).
Grazie alla collaborazione con l’Istituto Italo-Latino Americano, in fiera una ricca offerta di proposte legate alla cultura e alla narrativa latinoamericana, a partire dall’atteso incontro con Luis Sepulveda, lo scrittore cileno, autore di libri tradotti in tutto il mondo, protagonista lo stesso giorno insieme all’haitiano Louis Philippe Dalembert e ai connazionali Carmen Yañez e Santiago Elordi del focus Haiti/Cile/Abruzzo che investigherà l’impatto emotivo e culturale di un terremoto su popoli e luoghi così diversi e lontani. Due gli appuntamenti proposti dall’IILA con la scrittura latinoamericana: Donne che scrivono in paesi che emergono (6 dicembre ore 15) in cui si parlerà di scrittura femminile con cinque autrici provenienti da El Salvador, Guatemala, Honduras, Cile e Brasile e Narrativa Randagia (8 dicembre ore 14) con la testimonianza di intellettuali, artisti e scrittori da tutto il continente sudamericano.
Tra le novità dell’edizione 2010 c’ è la rassegna cinematografica Editori in bianco e nero, dedicata alla storia dell’editoria italiana. Ogni giorno, dalle 19 alle 20, sono previste proiezioni di filmati della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori di Milano e dall’Archivio Storico di Cinecittà Luce sui grandi personaggi del mondo del libro, cinegiornali degli anni ’50 e ’70 su fiere del libri e librerie, e altre curiosità che testimoniano e ripercorrono la grande storia dell’editoria italiana.
Approfondimenti sul tema della multimedialità nel Digital Caffè, uno spazio allestito per fare il punto e confrontarsi sulle sfide poste all’editoria “tradizionale” dai nuovi supporti digitali come e-books, nei prossimi giorni: Il rapporto fra Second Life e letteratura (6 dicembre), L’innovazione in Italia (7 dicembre), e a chiudere, l’appuntamento l’impatto dei social network sulla comunicazione politica al quale parteciperà  il Sindaco di Roma Gianni Alemanno (8 dicembre).
Oltre 400 mq sono invece dedicati ai piccoli visitatori, grazie ad uno spazio appositamente strutturato e degli incontri mirati come presentazioni, laboratori didattici e spettacoli. Quest’anno il tema del progetto Più libri Junior sarà Storie che fanno eco, una “sfida letteraria” sul tema del rispetto dell’ambiente tra i ragazzi fra i 9 e 14 anni, i racconti migliori verranno trasposti in illustrazioni, realizzate dagli studenti della Scuola Internazionale di Comics, e presentati in Fiera. Ad arricchire ulteriormente il programma per i più giovani tre mostre di illustrazioni tutte dedicate al tema Alfabeti/Abbecedari/Immaginari: Bambini dalla A alla Z. Il mondo dell’infanzia visto da Nikolaus Heidelbach, uno spaccato non convenzionale dell’immaginario infantile, L’Alfabeto delle Fiabe con le immagini dell’illustratrice Antonella Abbatiello, i testi di Bruno Tognolini e un grande gioco dell’oca dedicato a tutti i bambini ed infine Le avventure di Octave, tratto dall’omonimo fumetto creato da Chauvel, Walter e Alfred, quest’ultimo anche presente in Fiera (8 dicembre ore 12). Da non perdere, I mestieri di chi produce contenuti: quattro incontri, a cura di AIE, dedicati a editoria, musica, cinema per far capire ai ragazzi (delle scuole superiori) il ruolo di discografici, editori, produttori cinematografici, e quale  lavoro si nasconde oggi dietro a un libro, un film, un disco.
Anche quest’anno è confermata inoltre, la presenza degli editori stranieri grazie alla collaborazione con l’ICE Istituto Nazionale per il Commercio con l’Estero. 15 tra editori e agenti provenienti da tutto il mondo incontreranno le realtà editoriali della Fiera per uno scambio di diritti d’autore con gli editori italiani di riferimento. Sono confermati gli statunitensi, sempre molto apprezzati, e novità di questa edizione è la presenza di rappresentanti di Grecia e Turchia, in Fiera per la prima volta.
L’intero programma della manifestazione è consultabile sul sito internet dell’evento, nel quale sono riportati anche costi e convenzioni applicate. 

Michela Romoli