Home Notizie Stadio della Roma

Stadio della Roma: Il Comune verso la sospensione della Conferenza di Servizi

La richiesta ufficiale sarà valutata anche dalla Regione, potrebbe portare ad uno stop di 30 giorni

SHARE
stadio 139

La sospensione potrebbe essere utile al Comune per trovare la quadra sul progetto, ripartendo dai colloqui con i proponenti sul netto taglio di cubature

LA SOSPENSIONE – Il Comune di Roma avrebbe fatto richiesta ufficiale per la sospensione dei lavori della Conferenza di Servizi sull’intervento urbanistico di Tor di Valle. A darne notizia è l’agenzia Dire che cita fonti qualificate del Campidoglio. La richiesta di proroga dovrà essere accettata da tutte le parti della Conferenza di Servizi, Regione compresa, e concederebbe ulteriori 30 giorni al Comune per cercare la quadra sul progetto e sul taglio di cubature.

LA REVISIONE DEL PROGETTO – Il Comune starebbe cercando di arrivare ad un taglio delle cubature, senza dover presentare una nuova proposta, inserendo quindi la nuova progettualità all’interno della Delibera già approvata dall’Aula Giulio Cesare durante l’Amministrazione Marino. In ogni caso, a quanto si apprende, l’Aula non potrà comunque esimersi dalla votazione, difficile secondo molti, sulla variante al Piano Regolatore.

LE REPLICHE – Dall’opposizione in Campidoglio è il consigliere Pd, Marco Palumbo, a prendere la parola nella serata di ieri: “La richiesta del Campidoglio di un ulteriore mese di tempo per esaminare gli atti relativi alla realizzazione dello stadio della Roma, altro non è che un modo malcelato di nascondere le forti divisioni all’interno del M5S – scrive Palumbo – Si prende tempo in attesa che si plachino le guerre intestine tra i grillini in contraddizione con il loro programma elettorale. Il rischio reale è che alla fine per incapacità di decidere non si farà nulla”. Sulla stessa linea il dem Stefano Pedica: “La Raggi non rimandi la decisione sul nuovo stadio della Roma alle calende greche. Quanto tempo ancora la sindaca pensa di poter andare avanti senza esprimere un parere chiaro sul progetto?”.

Leonardo Mancini

SHARE