Home Cultura

“AFFACCIATI ALLA FINESTRA, AMORE MIO!”: Primavalle si anima a suon di musica

Fino all’11 dicembre il quartiere Primavalle di Roma si trasforma in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto, dove la musica la fa da padrona

ROMA – Il quartiere Primavalle (XIV Municipio), fino all’11 dicembre, ospiterà il progetto “Affacciati alla finestra, amore mio!”, a cura dell’Associazione Cantieri dello Spettacolo, con la direzione artistica di Federica Mancini e la collaborazione delle Biblioteche Franco Basaglia e Casa del Parco.

L’associazione culturale Cantieri dello Spettacolo prende vita nel 1996 grazie alla combinazione delle pluriennali esperienze di autori e operatori del mondo della produzione cinetelevisiva e teatrale. Obiettivo dell’Associazione è quello di creare e promuovere progetti culturali e di spettacolo, che spaziano dal teatro al cinema, fino alla musica e alla letteratura.

Ads

Il progetto musicale, peraltro, gode del sostegno del Ministero della Cultura – Direzione generale Spettacolo, e vede come protagonisti i lotti n.4 e 5 delle case popolari (adiacenti via dei Barbarigo) dell’Ater Roma, che si trasformeranno in un palco scenico a cielo aperto, con proposte variegate adatte a tutte le età. Tra queste troviamo la lettura, lo street art, il teatro, il cinema, il circo e i concerti..tutte attività artistiche finalizzate a dar nuova vita culturale al quartiere.

L’EVENTO

I due lotti di Primavalle saranno vivacizzati da attori, musicisti, performer e dagli stessi abitanti che si esibiranno nei piazzali comuni, dai balconi e dalle finestre delle case. Gli artisti verranno collocati nei diversi palazzi e il pubblico sarà coinvolto attivamente tramite un percorso di comunicazione animata e una serie di incursioni artistiche. I cittadini saranno i veri protagonisti del progetto.

COSA PREVEDE IL PROGRAMMA

In primis troviamo l’appuntamento teatrale “Fiabò” al Teatro Illoco dove, per mezzo di un paio di cuffie, i più piccoli verranno proiettati in un viaggio sonoro attraverso racconti e narrazioni, con il fine di dar valore a tutti quei suoni che ci circondano, narrando come dietro a un soffio di vento o ad una pietra che rotola possa celarsi una grande avventura (3 dicembre). Si continua con “Storie diversamente magiche” con Michela Cesaretti Salvi, che narra la magia e la femminilità in toni poetici e ironici (10 dicembre); ultima kermesse teatrale è “Come in un sogno” messa in scena dalla compagnia Materiaviva, che si occuperà di dar vita ad uno spettacolo dal forte impatto visivo, arricchito da esibizioni circensi e atmosfere oniriche (10 dicembre).

In secondo luogo, troviamo la proiezione del film muto “Il monello” di Charlie Chaplin (1921) accompagnato al pianoforte dalle musiche originali di Paride Fusco, per ricreare l’atmosfera dell’epoca (4 dicembre); e la “Serenata per Trio d’archi” di Ludwig Van Beethoven, il concerto dei maestri abitanti nel quartiere: Ruggiero Sfregola, Ilona Bàlint, Francesco Di Donna, musicisti presso l’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, la più antica orchestra sinfonica italiana (11 dicembre).

Sono poi previsti due percorsi complementari sul valore della lettura, uno dedicato ai teenager e l’altro rivolto ai più piccoli sull’inclusione e il rispetto dell’ambiente. Tra gli ospiti Fabrizio Colica, del duo comico Le Coliche che, con i tempi comici perfetti e il suo spirito spiccatamente romano, incontrerà i ragazzi delle scuole medie e superiori all’interno della Biblioteca Franco Basaglia, per dar vita ad un confronto divertito e ponderato sull’importanza della lettura.

Il 30 novembre invece, presso la Biblioteca Casa del Parco, la direttrice artistica Federica Mancini si dedicherà alla lettura di “Migrando”, il silent book di Mariana Chiesa Mateos sulle migrazioni raccontate solo tramite immagini, senza l’uso di parole, per lasciare alla sensibilità di ciascuno l’epilogo della storia.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.cantieridellospettacolo.it/

Annalisa Ciutti

Previous articleDecentramento: 54 aree verdi passano al Municipio XII
Next articleCovid-19: nelle ultime 24 ore sono 4.344 i nuovi positivi