Home Municipi Municipio IX

Musica all’aperto al Laghetto dell’EUR, il 12 giugno SPAZI EMERGENTI per giovani cantautori

MUNICIPIO IX – Offrire nuove occasioni ai giovani cantautori per esibirsi dal vivo e tornare agli eventi live dopo due anni pandemia. Con questo obiettivo si svolgerà domenica 12 Giugno 2022 al Laghetto dell’Eur la prima edizione dell’evento “Spazi Emergenti”, un pomeriggio musicale in acustico, nei giardini dell’Eur alla scoperta della musica attuale (h. 16.30-21.00). Nato da un’idea di Blallo in collaborazione con Ore25, Homemade Radio, Alba Eventi, Boogie Club, Eterna, Andifagency e il supporto logistico del “Municipio Roma IX EUR”. Lo scopo dell’organizzatore Blallo, nome d’arte del cantautore romando Leonardo Nardini (classe 1995), è quello di dare spazio a cantautori emergenti che occupano una nicchia del panorama musicale, che si esibiranno con strumentazioni in acustico come basso, chitarra e piano senza sintex e musica elettronica. Lo staff ha selezionato complessivamente 10 artisti, per la maggior parte cantautori. L’ambiente del laghetto è sembrato il più adatto per creare il giusto clima e fare da trampolino di lancio, l’evento il cui slogan è “Palco, prato, chitarra e voce!” è ad ingresso gratuito e si svolgerà a ridosso del laghetto dell’EUR alle spalle di “Viale Oceania”, vicino alla gelateria Giolitti. “Ringrazio il IX municipio per aver concesso lo spazio del laghetto e aver patrocinato la rassegna – ha aggiunto Blallo – e in particolare l’Assessore allo Sport e Grandi Eventi Patrizio Chiarappa, l’Assessora ai Beni Comuni, Partecipazione Politiche Giovanili, Innovazione e Periferie Ludovica Tranquilli e la vice capogruppo PD nel IX municipio Paola Vaccari. Intendiamo replicare l’evento nel corso dell’estate con una seconda data al laghetto dell’EUR coinvolgendo 15 artisti e una terza data nel litorale romano selezionando anche musicisti di altre città come Torino, Milano, Napoli e L’Aquila. Blallo ha una preparazione di base da chitarrista e ha iniziato a scrivere le sue prime canzoni tra i banchi di scuola. Cresciuto ascoltando la musica cantautorale degli anni ’70 e ’80 che risuonava in casa, è poi stato influenzato durante l’adolescenza da rock e hard rock. Negli ultimi 4 anni ha scoperto un forte interesse per l’Indie italiano ed è diventato un forte sostenitore della musicoterapia. Nel 2021 ha pubblicato online il suo primo inedito “Spazi vuoti” ed è tornato on line il 23 luglio sempre del 2021 con il singolo “Autoscontro”, di cui, dopo il buon successo in streaming della canzone, è successivamente uscito anche il videoclip. Il video, girato nella periferia di Roma in prossimità dell’Eur (zona dove è cresciuto l’artista) presenta la collaborazione di diverse comparse che si sono prestate al progetto. A proposito del video Blallo ha dichiarato che “Il video vuole simboleggiare proprio gli scontri e le interazioni con me mentre io rimango impassibile a tutto ciò. Con la mia musica vorrei stimolare il pubblico a porsi domande in questo mondo sempre più veloce. Mi piace pensare di andare in profondità ma con leggerezza. Poi la bellezza della musica vuole la sua parte e non è secondaria perché a volte non bastano solo le parole per comunicare un’emozione”.

Andrea Ugolini

Ads
Previous articleOstiense: approvata la rigenerazione dell’ex Caserma di Porto Fluviale
Next articleCorridoio Laurentina: i Filobus tornano su strada