Home Municipi Municipio IX

Elezioni 2021: Alessandro Lepidini si candida alla Presidenza del Municipio IX

Arriva la prima candidatura in via Silone, con il consigliere Pd che punta ad un programma declinato sui singoli territori e un rilancio del ruolo del Municipio

SHARE

MUNICIPIO IX – Anche dai territori iniziano ad arrivare le prime candidature in vista delle elezioni amministrative del 2021. Infatti in Municipio IX è il consigliere del Pd, Alessandro Lepidini, a fare un passo avanti con la candidatura alla Presidenza.

LA CANDIDATURA

Il consigliere Lepidini non è nuovo agli scranni di via Silone, la prima volta infatti venne eletto in Consiglio nel 2013 con Andrea Santoro. In quella consiliatura fu presidente della commissione Ambiente, schierandosi apertamente contro l’indicazione di una nuova discarica di servizio a Falcognana, un impianto che avrebbe dovuto sostituire quello di Malagrotta chiuso da Marino nello stesso periodo. Successivamente è stato eletto nel 2016, sempre nelle fila del Pd ma questa volta all’opposizione. Anche in questo caso non è mancato l’impegno sul fronte dei rifiuti, con l’intero Municipio ‘preso d’assalto’ dall’indicazione di varie siti per ospitare la nuova discarica della Capitale. Ma i temi sui quali il neo-candidato vuole impegnarsi sono molteplici.

I TEMI E IL PROGRAMMA

Il consigliere Lepidini, raggiunto telefonicamente, ha sottolineato di aver maturato in questi mesi, con le persone con le quali collabora e sollecitato da alcuni dirigenti del Partito, la decisione di fare un passo avanti, “per dare un seguito all’impegno e al lavoro fatto all’opposizione. Vogliamo lavorare sui bisogni emergenti dai singoli quartieri di questo territorio così ampio e diversificato”. La proposta del consigliere è quella di costruire un consistente capitolo del programma a partire dalla definizione di ‘Piani di azione di quartiere’ che contengano tutte le necessità dei singoli territori accompagnate però da linee di azione strategica che mirano a interventi relativi, ad esempio, alle criticità che invece si riscontrano in tutto il Municipio IX: “Ci sono dei temi che attraversano tutti i quartieri – aggiunge Lepidini – dalla sicurezza stradale alla cura del verde e al decoro, dalla scuola agli interventi nel sociale oggi ancor più necessari. Senza dimenticare la mobilità, con i problemi storici per le nostre periferie e le nuove difficoltà causate dal riordino del trasporto pubblico, dopo l’apertura del Corridoio della Mobilità su via Laurentina. Ma anche le infrastrutture trasportistiche come la Metro a Spinaceto con il Recovery fund, la fermata del treno al Divino Amore o ancora l’utilizzo della corsia dedicata sulla Laurentina nel territorio delle Cinque Colline unitamente al prolungamento del filobus a Trigoria e naturalmente l’attuazione degli interventi per la trasformazione della Roma Lido – E aggiunge – Poi i rifiuti, con la necessità di fare dei passi avanti nella raccolta, magar sperimentando il sistema delle Domus ecologiche e la tariffazione puntuale”.

DECENTRAMENTO E AUTONOMIA

Nell’idea del neo-candidato c’è anche la volontà di incidere sul ruolo che il Municipio deve avere nelle grandi partite cittadine. “Ho intenzione di continuare a battermi contro il consumo di suolo, a partire da tutte le previsioni urbanistiche che sono presenti sul nostro territorio – spiega Lepidini – si deve lavorare per far capire che le cose si possono modificare e che il Municipio, seppur non ha competenza diretta, ha degli strumenti di pressione e di azione come la Delibera di iniziativa municipale che vanno sfruttati”. Poi il decentramento, “quella è la partita che dobbiamo assolutamente giocare e vincere – seguita – i Municipi hanno bisogno di poter intervenire autonomamente su tanti campi e per questo devono avere maggiori fondi da investire. Non è fantascienza, è qualcosa che si può fare, bisogna ingaggiare con continuità e determinazione un percorso istituzionale con Roma Capitale. Non è più concepibile un Municipio subalterno e passivo davanti a decisioni che il Campidoglio prende sul nostro territorio, e chiamato a ratificare le scelte decise dall’alto, come accaduto negli ultimi anni con i 5Stelle”.

VERSO LE ELEZIONI

Naturalmente nel clima di incertezza che stiamo vivendo in queste settimane, con i contagi ancora in salita, non è facile immaginare incontri o l’avvio di una campagna elettorale. Allo stesso modo si dovrà vedere nelle prossime settimane quale sarà la decisione sulle primarie, tanto più in un Municipio dove questo tipo di consultazioni non sono mai state fatte: “È vero, in Municipio IX non abbiamo mai fatto le primarie, – conclude Lepidini – mi auguro però che, nel pieno rispetto delle fondamentali regole sanitarie o in modalità on line,  che la proposta politica che si esprime intorno alla mia candidatura possa confrontarsi con altre idee e proposte di cui altre candidature si facciano promotrici. Penso che le primarie siano prima di tutto un’occasione per mettere insieme idee e programmi, soprattutto in un’ottica di partecipazione, prima ancora che di sfida. La nostra è quella per il Municipio del futuro”.

Leonardo Mancini