Home Municipi Municipio VIII

È nata una nuova foresta a Garbatella

Oltre 1000, tra alberi e arbusti, piantumati nell’area verde di via Fernando Colombo

Tratto da Urlo n.208 gennaio 2023

GARBATELLA – Sono stati piantati oltre 1.000 nuovi alberi e arbusti nell’area verde di via Fernando Colombo a Garbatella nell’ambito di Mosaico Verde, la campagna nazionale per la riqualificazione di aree urbane ed extraurbane e la tutela dei boschi esistenti ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente. L’intervento di forestazione si è svolto con il contributo volontario dei dipendenti di Fastweb e delle loro famiglie che hanno preso parte all’attività di messa a dimora. “Piantare nuovi alberi è un gesto concreto con il quale tutti possiamo contribuire a contrastare la febbre del pianeta e con Mosaico Verde, a Roma, per il secondo anno consecutivo, la piantumazione di 1000 nuovi alberi diventa un grande intervento di forestazione urbana garantendo più ossigeno e meno anidride carbonica, ombreggiamento contro le isole di calore nei contesti urbani, freno al dissesto idrogeologico, adattamento del territorio al clima che cambia e rafforzamento della biodiversità”, ha commentato Maria Domenica Boiano, Direttrice Legambiente Lazio.

Ads

IL PROGETTO DI RIFORESTAZIONE

Questa collaborazione tra il Municipio VIII, Fastweb e il Comitato Ostiense Garbatella nasce con l’obiettivo di creare un vero e proprio polmone verde in un contesto profondamente urbanizzato, aumentando anche la biodiversità in questo parco a due passi dalla trafficatissima via Cristoforo Colombo. Quest’area verde in passato era stata utilizzata come deposito per le auto, mentre dopo un periodo di abbandono e di utilizzo soltanto saltuario, per eventi itineranti, dal 2011 è stata dedicata alle vittime del maremoto che colpì il Giappone, restituendola allo stesso tempo ai cittadini. Su proposta del Comitato che ha adottato l’area, ed in collaborazione con la Sapienza Università di Roma e l’Università della Tuscia, è stato realizzato un progetto di micro-foresta secondo il metodo Miyawaki, dal nome del botanico giapponese che lo ha ideato, realizzato utilizzando piante autoctone resistenti che riducono i livelli di inquinamento. “Con il Comitato abbiamo deciso di trasformare un sogno in realtà, recuperare un’altra area abbandonata dove prima c’era un cantiere e trasformarla in un polmone verde per le prossime generazioni – ha commentato l’Assessore municipale all’Ambiente, Michele Centorrino – Particolare attenzione è stata posta nella scelta delle specie impiegate, tra le quali il nocciolo, il bagolaro, il leccio, la roverella, il corbezzolo, il biancospino, il viburno, la salvia, il rosmarino e il timo”.

UN NUOVO PARCO A GARBATELLA

Le piantumazioni, così come ricordato dall’assessore Centorrino, in Municipio VIII hanno ripreso il via nel 2018: “Continua la collaborazione con AzzeroCO2 – ha commentato il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri – e raccogliamo la sfida di costruire un nuovo bosco urbano al centro del quartiere Garbatella che vedremo crescere nel corso dei prossimi anni, grazie al supporto dei dipendenti Fastweb e delle loro famiglie. Un ottimo esempio di collaborazione tra pubblico e privato nel segno della sostenibilità ambientale”. All’iniziativa di piantumazione era presente anche l’Assessora capitolina all’Ambiente, Sabrina Alfonsi, che ha voluto ricordare come “costruire il verde in città vuol dire rendere più sostenibili e vivibili i quartieri, restituire aria pulita e una qualità ambientale più alta. Da oggi la città ha un nuovo piccolo bosco, mille alberi che grazie al lavoro congiunto tra pubblico e privato riqualificano i luoghi e contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria, in un quadrante attraversato da un asse viario importante come la Colombo”.

Andrea Calandra

Previous articleAvatar – La via dell’acqua
Next articleLaurentino-Fonte Ostiense: firmato l’accordo per il rilancio