Home Notizie Cronaca Roma

Ex Mercati Generali: a che punto siamo?

SHARE

Tratto da Urlo n.187 Febbraio 2021

OSTIENSE – Che i lavori per la riqualificazione dell’area degli ex Mercati Generali vadano a rilento è un eufemismo. Soprattutto negli ultimi anni, dopo le intercettazioni che avevano tirato questo progetto all’interno delle indagini sullo stadio della Roma (che non hanno portato ad ipotesi di reato), il cantiere si è totalmente fermato.

Qualche segnale di ripresa c’è stato ad ottobre scorso, quando il Comune ha acquisito da Atac alcune aree lungo i binari della Metro, necessarie per la viabilità di accesso ai parcheggi interrati. Ma solo il 29 gennaio la Sindaca Raggi, nel corso di una diretta Facebook, ha risposto ad alcune domande dei cittadini su questa vicenda: “Sugli ex Mercati Generali di via Ostiense – ha detto la prima cittadina – abbiamo lavorato per risolvere una serie di criticità. Siamo arrivati adesso alle autorizzazioni finali e alla consegna dei lavori. Stiamo interloquendo con la ditta per sbloccare il cantiere e partire”.

Ottime notizie, anche se dal Municipio VIII il vicepresidente e assessore al Commercio, Leslie Capone, conferma che si deve ancora firmare la Convenzione Urbanistica, dopo l’ultima revisione del 2017. Allora infatti vennero riviste le percentuali di funzioni da inserire nell’area, anche a fronte della necessità di aggiornare un’opera ormai datata.

Gli ultimi due anni di stop hanno pesato molto – aggiunge Capone – Speriamo che si firmi al più presto la convenzione, anche perché una volta che si apriranno i cantieri ci aspettano perlomeno tre anni di lavori”.

Una volta ottenuta la firma della Convenzione infatti gli imprenditori potranno procedere a stipulare i contratti di finanziamento con le banche per avviare i cantieri. “Questo intervento può portare lavoro in un’area che pian piano si sta riqualificando, anche grazie agli interventi sul lato della Centrale Montemartini e al nuovo rettorato di Roma Tre”, conclude l’assessore Capone.

LeMa