Home Municipi Municipio VIII

Proseguono spediti i lavori per i nuovi parchi in Municipio VIII

Le aree verdi a via Benedetto Croce e su Viale del Tintoretto, assieme al nuovo impianto di illuminazione del Parco Don Picchi, saranno terminate a fine ottobre

MUNICIPIO VIII – Proseguono i lavori per la realizzazione dei due nuovi parchi (Via Benedetto Croce e via del Tintoretto) e del nuovo impianto di illuminazione del Parco Don Picchi alla Montagnola. Nelle ultime settimane sono stati avviati i primi saggi e la cantierizzazione dell’area individuata su via del Tintoretto a pochi metri dall’incrocio con via Ballarin. Intanto in via Benedetto Croce i lavori per la realizzazione del nuovo parco a ridosso della Sede del Municipio sono a buon punto, mentre per l’illuminazione del Parco Don Picchi lungo via Cristoforo Colombo gli interventi partiranno in questi giorni.

L’AVVIO DEI LAVORI A TINTORETTO

A parlare dell’andamento di questi interventi è l’Assessore municipale all’Ambiente, Michele Centorrino: “La ditta che ha in carico i lavori dovrà consegnare tutte e tre le aree entro fine ottobre – comunica l’Assessore – Noi dal Municipio stiamo seguendo con attenzione queste opere che sono frutto di una Delibera di Giunta della scorsa estate e di una progettazione fatta completamente all’interno dei nostri uffici”. Per l’assessore questo intervento rappresenta anche la continuazione di un’opera di riforestazione urbana che negli ultimi mesi ha regalato all’area tra Tintoretto e via Barison alcune decine di nuovi alberi. Nel progetto è stata inserita un’area ludica con elementi inclusivi, altalene, giostra rotante, castello con scivolo grande, scivolo per bimbi più piccoli e percorso sensoriale. Sarà poi predisposto un percorso benessere, con tappe su tutto il parco per fare sport all’aperto. L’area verrà illuminata integralmente e dotata di fontanelle, panchine, recinzione perimetrale con staccionata in legno e recinzione in metallo per area ludica ben protetta anche dai cancelli. “Avevamo un mandato da parte dei cittadini per lavorare sulla riqualificazione del patrimonio arboreo e sui parchi – aggiunge Centorrino – Per noi il recupero delle aree urbane passa attraverso quello dei vuoti urbani, aree verdi abbandonate e senza nessuno scopo, che ora diverranno centro di nuova socialità”.

Ads

UNA RICHIESTA CHE ARRIVA DAL TERRITORIO

Sono poi diversi gli esponenti politici locali che hanno salutato con gioia l’inizio di questi lavori. “L’avvio del cantiere per realizzare questo parco è il risultato di una battaglia della maggioranza seguita con particolare attenzione dall’Assessore Centorrino – commenta il Presidente del Pd locale, il Consigliere Luca Gasperini – Finalmente con questo intervento riusciamo a dare risposta alle tante richieste e sollecitazioni che da tempo arrivano dai comitati e dai residenti di questa zona per la realizzazione di un nuovo parco giochi attrezzato e inclusivo”.

UN’INIZIATIVA MUNICIAPLE IN ATTESA DEL CAMPIDOGLIO

Il minisindaco Amedeo Ciaccheri in questi giorni ha visitato diverse volte i cantieri aperti per la realizzazione dei due nuovi parchi: “I lavori che stanno procedendo sono una priorità che ci siamo dati per rispondere ad una vocazione ecologista, posta al centro del mandato di questi tre anni della nostra amministrazione”. Nella volontà di restituire al territorio due nuovi parchi, il Presidente Ciaccheri rinnova la richiesta di attenzione rivolta al campidoglio sulle aspettative dei cittadini: “I nostri territori aspettano ancora le riqualificazioni dei parchi inserite nei bilanci partecipativi del 2018 e del 2019 – Parco del Forte Ardeatino, Via Badia di Cava e Via della Fotografia Ndr – Purtroppo il Campidoglio ha avuto difficoltà nel rispondere ai cittadini, nel portare avanti progettualità finanziate che restituirebbero la fruibilità a questi parchi. D’altronde il fallimento sul verde di questa amministrazione resta visibile a tutti con l’AFA 3 del Parco di Tor Marancia ancora chiuso”.

Red

Previous articleMunicipio XI: dal 9 agosto arriva la circolare del quadrante Sud-Ovest
Next articleSan Giovanni di Dio: finalmente a bilancio i fondi per il nuovo mercato