Home Municipi Municipio XII

Il Municipio XII chiede lo stop alla sperimentazione del 5G

Molte le critiche alla mozione presentata dal M5s secondo il Principio di Precauzione

sedemunicipioxiirepertorio

MUNICIPIO XII – Segue il principio di precauzione (sancito dall’Unione Europea) l’atto presentato e approvato nella giornata di ieri dalla maggioranza del M5s in Municipio XII per chiedere di fermare la sperimentazione della tecnologia 5G su tutto il territorio municipale. L’atto prende le mosse dopo l’avvio, comunicato il 17 dicembre scorso dalla Sindaca Raggi, della sperimentazione nella Capitale della tecnologia 5G con alcune società di telefonia mobile.

LA MOZIONE – In particolare questo atto impegna la Presidente Crescimanno e la Giunta a “non far installare centraline 5G nel territorio del Municipio XII”. Inoltre “in assenza di dati scientifici riguardanti questo tipo di tecnologia, di chiedere alla Sindaca di Roma di fermare la sperimentazione del 5G”, proprio in ottemperanza del principio di precauzione.

Ads

LE CRITICHE – Naturalmente non sono mancate le critiche dei contrari all’atto, con i consiglieri del Pd, Lorenzo Marinone e Cristina Maltese che parlano di ‘ritorno al medioevo’. Il Pd in questo caso ha deciso di non partecipare al voto, definendo l’atto come ‘inutile e dannoso’: “Un documento senza alcun valore – spiegano – Riteniamo davvero grave che la maggioranza del 5 Stelle presenti e approvi una mozione pericolosa piena di pregiudizi e contro il Progresso. Il consiglio del Municipio XII si deve occupare dei problemi del territorio, i nostri quartieri infatti sono in stato di totale degrado e abbandono, non di aria fritta”.

Red

Previous articleMunicipio VIII: finalmente la bonifica in via Caduti Senza Croce
Next articlePer Stefàno voto entro l’estate, ma Pallotta rilancia: Stadio pronto in tre anni