Home Notizie Cronaca Roma

Mercato S. Giovanni di Dio ancora senza fondi

Ma il M5S assicura: saranno inseriti nelle prossime manovre

SHARE

Tratto da Urlo n.187 Febbraio 2021

MONTEVERDE – A dicembre è stato reso noto il progetto vincitore del concorso di progettazione per il nuovo mercato di piazza San Giovanni di Dio. Contrariamente a quanto previsto però i tempi per l’aggiudicazione definitiva si stanno allungando e al momento in cui scriviamo il passaggio amministrativo ancora non è stato formalizzato. La conseguenza di questo ritardo è che quindi i fondi non sono ancora stati inseriti nel bilancio capitolino, il quale, mentre riportiamo questi fatti, è ancora in discussione in Campidoglio. Dall’amministrazione però arrivano rassicurazioni: i fondi saranno inseriti nelle prossime manovre.

L’ASSENZA DEI FONDI

A denunciare l’assenza dei soldi per il mercato nel bilancio comunale erano state già lo scorso mese le opposizioni municipali. Ne abbiamo parlato nuovamente con Elio Tomassetti, capogruppo Pd in Municipio XII, che da tempo sottolinea la questione: “Al momento i soldi per finanziare i lavori per il nuovo mercato di piazza San Giovanni di Dio non sono presenti né nel bilancio comunale né all’interno degli emendamenti presentati. È più di un anno che denuncio l’assenza di queste somme. Il mercato necessita di una riqualificazione ma per ora è stato fatto solo il progetto, e se i fondi non saranno inseriti e destinati all’opera, allora vorrà dire che saranno stati persi 5 anni dalla Giunta M5S”. Duro sulla questione è stato anche Giovanni Picone, capogruppo Lega in Municipio XII: “Il M5S ancora una volta si sta dimostrando incapace di gestire interventi di questa portata. Il fatto che la voce di bilancio sia sparita è una questione grave e lo è ancora di più ora che voci di corridoio confermerebbero che queste risorse non saranno trovate dal Campidoglio prima dello stanziamento di bilancio previsto tra qualche mese. Ci auguriamo di sbagliare ma quel che è certo è che il pressappochismo con il quale il duo Raggi-Crescimanno sta gestendo la questione del mercato, i cittadini e gli operatori non lo meritavano affatto”.

L’ITER PER LA FORMALIZZAZIONE

Abbiamo quindi chiesto spiegazioni sulla questione a Claudio Cardillo, presidente della Commissione Urbanistica del Municipio XII, il quale ci ha spiegato che le somme non sono state inserite a bilancio in questa fase perché per farlo è necessario che il progetto venga aggiudicato in via definitiva: “Non sono ancora state concluse tutte le pratiche amministrative propedeutiche per arrivare a questo passaggio. Si attende anche il parere dell’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) sul progetto”. Quando il vincitore sarà proclamato in via ufficiale, ci ha detto Cardillo, “verrà conferito il mandato per redigere il progetto esecutivo, sul quale poi saranno indicate le cifre esatte necessarie per la realizzazione del progetto e a quel punto sarà possibile mettere i fondi a bilancio. Le somme quindi – assicura Cardillo – verranno inserite nel corso delle manovre dei prossimi mesi, non perché non siano state trovate, ma perché al momento i passaggi amministrativi preliminari e necessari perché ciò avvenga non sono ancora conclusi”.

GLI OPERATORI

Restiamo quindi in attesa degli sviluppi della vicenda, che seguiremo da vicino. Abbiamo intanto però sottoposto all’attenzione di Cardillo una questione che quando (speriamo presto) inizieranno i lavori, dovrà essere sciolta, ovvero: dove verranno spostati gli operatori durante le opere per il nuovo mercato? Al momento, ci ha spiegato Cardillo, “ancora non è stata stabilita la loro destinazione. Ai partecipanti al concorso di progettazione era stato richiesto di indicare una sede alternativa già nella prima fase dell’iter che ha portato all’individuazione del progetto, ma tali indicazioni non sono vincolanti. È mia intenzione indire delle Commissioni per discutere delle varie proposte mediante un processo partecipato con cittadini e operatori del mercato”.

Anna Paola Tortora