Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: a che punto sono i lavori sul Parco Tarra?

Per l’area verde viene annunciata l’inaugurazione a breve, ma per l’opposizione restano le criticità

Tratto da Urlo n.195 novembre 2021

MONTEVERDE – Erano stati annunciati a giugno scorso, dall’allora Assessore alla Mobilità e all’Ambiente del Municipio XII, Alessandro Galletti, e con non poche polemiche, i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza di Parco Tarra, un’area verde di Monteverde a cavallo tra via Giulio Tarra e via Raffaele Battistini. Pochi giorni prima di quell’annuncio, infatti, si era verificato un grave episodio proprio all’interno di quell’area a causa della condizione di degrado ed insicurezza nota a tutti e più volte denunciata da cittadini ed opposizione in Consiglio Municipale.

Ads

IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE

L’allora Assessore Galletti in quella situazione parlò di un progetto per dei lavori che sarebbero durati un paio di mesi e che avrebbero reso il parco più bello, più fruibile e soprattutto più sicuro. Oggi, eletto consigliere in Municipio XII con M5S, assicura che i lavori sono allo stadio finale. Nello specifico si sta terminando il montaggio dei giochi, la sistemazione di alcuni vialetti e si attende l’installazione dei pali della luce, dopo di che si potrà procedere all’inaugurazione.

IL MANCATO COINVOLGIMENTO

Elio Tomassetti, eletto Presidente del Municipio XII alle scorse elezioni e consigliere municipale del Pd al tempo dell’avvio dei lavori, fu molto critico con i tempi e con i metodi attuati dall’amministrazione grillina. In particolare rimproverando il mancato coinvolgimento della cittadinanza nella definizione delle necessità e delle priorità per quell’importante opera. Oggi comunque conferma quanto riportato da Galletti sullo stato dei lavori, assicurando anche un attento monitoraggio delle varie fasi con gli uffici e una tempestiva comunicazione alla cittadinanza delle evoluzioni.

I LAVORI NON CONVINCONO

Da parte dell’opposizione consiliare, invece, continua lo scetticismo sul miglioramento delle sorti di quell’area. Giovanni Picone, confermato consigliere di opposizione e capogruppo della Lega, ribadisce gli aspetti critici del progetto: “I lavori vanno a rilento e la questione della competenza sull’area centrale del Parco è rimasta irrisolta. Grazie alle nostre denunce è stata effettuata una pulizia straordinaria, ma di interventi spot non si andrà avanti per molto e la paura nostra e dei residenti è che prossimamente quella zona tornerà ad essere ricettacolo di sporcizia e luogo di insicurezza. Saremo promotori nella nuova consiliatura di questa tematica, affinché l’Amministrazione Municipale entri definitivamente in possesso di tale area, al fine di garantirne interventi globali e l’intero controllo”.

Marta Dolfi

Previous articleCorviale: l’istituto scolastico Mazzacurati resta chiuso
Next articleAlessandro Severo e il suo Monte del Grano