Home Municipi Municipio XII

Riqualificazione Parco Tarra: per il centro destra un intervento insufficiente

Le polemiche arrivano dopo l’episodio di violenza di fine maggio e la presentazione del piano di restyling del Municipio

MONTEVERDE – La settimana scorsa a Parco Tarra (un’area verde a cavallo tra via Giulio Tarra e via Raffaele Battistini, a Monteverde) in seguito a una lite, un ragazzo peruviano è rimasto gravemente ferito. Nella colluttazione sono rimasti feriti lievemente anche un connazionale e un ragazzo romano, che sarebbe ritenuto responsabile delle gravi lesioni subite dal primo. In seguito a questo violento evento, verificatosi domenica 30 maggio poco dopo le 21, il Municipio ha fatto sapere che parco Tarra sarà oggetto a breve di un intervento di riqualificazione che però il centro-destra reputa insufficiente a garantire la sicurezza del luogo.

L’INTERVENTO

Ads

A parlarne oggi, sono stati Giovanni Picone e Gianni De Lucia, rispettivamente capogruppo della LEGA e di Fratelli d’Italia: “Nel luogo oggetto dei recenti fatti di cronaca, grazie alle nostre richieste si è svolta oggi la Commissione Ambiente del Municipio XII che ha ufficialmente chiarito come gli interventi annunciati dalla Giunta grillina non sono sufficienti a ristabilire le condizioni di decoro e sicurezza dell’area”, hanno detto duri i due esponenti che hanno poi chiarito: “Il progetto da 100.000 euro non prevede la messa in sicurezza dell’area verde centrale, ad oggi ricettacolo di sporcizia, accampamenti abusivi e utilizzata anche in passato come area di spaccio. Nel progetto – hanno aggiunto – sembrerebbe non essere presente nemmeno la videosorveglianza”. Quello che verranno spesi sul parco insomma per i consiglieri “sono altri soldi buttati dal M5S che non sono investiti nell’interesse del territorio”. I due esponenti hanno poi aggiunto alcune considerazioni: “Abbiamo visto oggi con i nostri occhi che esattamente dove finisce il perimetro dell’intervento eseguito con fondi municipali stanziati del 2019, si lambisce un’area delimitata da reti di fortuna, pericolosa, accessibile a tutti, con tanto verde incolto e sporcizia di ogni fattura”. Il piano di riqualificazione del Municipio, hanno concluso Picone e De Lucia, è un “intervento mal pensato e che, in disprezzo della correttezza Istituzionale, non è mai stato presentato nelle commissioni consiliari, dove avremmo potuto indirizzare meglio questi fondi. Presto presenteremo un atto congiunto in consiglio per garantire gli interventi dimenticati in questa progettualità”.

Apt

Previous articleMunicipio IX: una panchina gialla per Giulio Regeni
Next articleNuova Open Week Astrazeneca: dal 9 al 13 giugno