Home Notizie Cronaca Roma

Al via gli incontri sul Regolamento dei beni Comuni

Il ciclo di incontri nei Municipi della Capitale parte domani in Municipio III, a breve tutte le date degli altri incontri

ROMA – Partirà domani, mercoledì 29 novembre, dal Municipio III, presso l’Aula magna dell’Istituto Superiore Donato Bramante, il primo percorso di promozione e formazione sul funzionamento del Regolamento per l’Amministrazione condivisa dei Beni comuni materiali e immateriali di Roma Capitale. “Roma è il nostro bene comune per eccellenza e attraverso il Regolamento dell’Amministrazione Condivisa dei Beni Comuni discipliniamo il perimetro e le modalità di quel vastissimo insieme di attività realizzate volontariamente a tutela e cura dei beni comuni, rinsaldando l’idea base del patto come strumento proficuo di collaborazione tra le istituzioni e le cittadine e i cittadini singoli e associati. Il ciclo di incontri in programma nei Municipi rappresenta un canale di informazione e promozione per approfondire le modalità di utilizzo dei patti di collaborazione, strumento centrale per dare corpo alle tante iniziative di cura e rigenerazione sul territorio” dichiara Andrea Catarci, assessore alle Politiche del Personale, al Decentramento, Partecipazione e Servizi al Territorio per la città dei 15 minuti di Roma Capitale.

Ads

Promosso dall’Assessorato alle Politiche del Personale, al Decentramento, Partecipazione e Servizi al Territorio per la Città dei 15 minuti di Roma Capitale in collaborazione con LABSUS, il ciclo di incontri gratuiti e aperti al pubblico coinvolgerà diversi Municipi: il 29 novembre il Municipio III dalle ore 17.00 alle 19.00 in Via della Cecchina 20, il 6 dicembre il Municipio X in Largo del Capelvenere 13 (Acilia) dalle ore 16.30 e il 7 dicembre il Municipio XII. Ulteriori date sono, inoltre, in programmazione entro la fine dell’anno.

Obiettivo degli incontri è quello di informare i cittadini sul nuovo strumento dei Patti di collaborazione, promuoverne l’utilizzo per prendersi cura del proprio territorio, anche attraverso la testimonianza di Patti già sottoscritti a Roma e in altre città. “Finalmente anche Roma Capitale si è dotata di un Regolamento che ormai da anni altre città italiane usano con ottimi risultati, coinvolgendo i cittadini nella cura di spazi pubblici, aree verdi, parchi, scuole, beni culturali e tanti altri beni comuni materiali e immateriali, migliorando così la qualità della vita di tutti. Adesso si tratta di farlo conoscere, liberando le tante energie nascoste nei quartieri di questa nostra città” afferma Gregorio Arena, Fondatore di Labsus.

Redazione