Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19, i dati del 10 aprile: nel Lazio sono 154 i nuovi pazienti positivi

Domani mattina il punto sull’emergenza in diretta dallo Spallanzani

SHARE

ROMA – Sono stati diramati i dati riguardanti il Lazio provenienti dalle Asl e dalle Aziende Ospedaliere del territorio. “Oggi registriamo un dato di 154 casi di positività e un trend al 3,5%, aumenta la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (16.611) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.792) oggi circa 4 mila unità. Bisogna ora mantenere alta l’attenzione per le giornate di Pasqua e Pasquetta. Intanto proseguono i controlli a tappeto nelle case di riposo e nelle RSA su tutto il territorio. In merito alla situazione delle strutture residenziali – e ancora – Nella Asl di Viterbo registriamo una criticità presso la casa di riposo nel Comune di Celleno e nella Asl di Frosinone gli operatori hanno voluto ringraziare e augurare una pronta guarigione al Direttore generale Stefano Lorusso. A Rieti proseguono le verifiche delle strutture per anziani e la situazione del comune di Contigliano è sotto controllo. Sono stati trasferiti presso l’Istituto nazionale di malattie infettive Spallanzani tutti i crocieristi positivi al COVID-19. Per quanto riguarda i guariti salgono di 43 unità – ieri erano 70 Ndr – arrivando a 687 totali tre volte il numero dei decessi complessivi, mentre nelle ultime 24h i decessi sono stati 10 – ieri erano 9 Ndr – e sono stati eseguiti circa 62 mila tamponi”.

Nella giornata di domani (11.30) il Presidente della Regione Lazio e l’Assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, saranno presenti presso l’Istituto Spallanzani di Roma per fare il punto sull’emergenza epidemiologica da Covid 19. L’evento sarà trasmesso in streaming dall’Auditorium dell’Istituto sul profilo Facebook della Regione Lazio.

I DATI DELLE ASL DEL LAZIO DEL 10 APRILE 2020

Asl Roma 1: 7 nuovi casi positivi. 1709 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si sta procedendo alla sanificazione della RSA Don Gnocchi.

Asl Roma 2: 10 nuovi casi positivi. 6 pazienti sono guariti. 1521 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Tutti i tamponi finora eseguiti a Rebibbia sono negativi. I casi positivi del Selam Palace sono stati posti in isolamento domiciliare.

Asl Roma 3: 18 nuovi casi positivi la maggior parte riferibili al cluster della casa di riposo delle suore cappuccine di Acilia. I casi positivi si stanno trasferendo all’Ospedale Grassi di Ostia. 1846 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Roma 4: 7 nuovi casi positivi. 1 paziente è guarito. 3 decessi: un uomo di 68, un uomo di 82 anni e una donna di 75 anni, tutti con gravi patologie pregresse. 1975 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Roma 5: 19 nuovi casi positivi. 1 paziente è guarito, il primo al Covid Hospital di Palestrina: un uomo di 57 anni entrato il 15 Marzo con polmonite covid, affetto da cardiopatia ischemica e diabete di tipo 2. Ha effettuato ossigenoterapia con casco Cpap. Torna a casa accompagnato dalla moglie. 2 pazienti sono deceduti. 2190 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Proseguono i trasferimenti dei pazienti positivi del Nomentana Hospital presso strutture di RSA Covid o ospedaliere a seconda delle disposizioni mediche.

Asl Roma 6: 25 nuovi casi positivi. 9 pazienti sono guariti. 2 decessi: un uomo di 81 anni e una donna di 86, entrambi con patologie pregresse. 1043 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attenzionata la casa di riposo di Albano, Villa Nina di Frattocchie, San Raffaele di Rocca di Papa e Ini di Grottaferrata.

Asl Frosinone: 12 nuovi casi positivi, tra cui il direttore generale della Asl. 2 pazienti sono guariti. 323 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continuano i controlli nelle case di riposo del territorio.

Asl Latina: 10 nuovi casi positivi tutti in isolamento domiciliare. 2 pazienti sono guariti. 4477 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Rieti: 13 nuovi casi positivi. 3 pazienti sono guariti, due di Cantalupo e uno di Rieti. 2 decessi: una donna di 89 anni e una donna di 86 entrambe con gravi patologie pregresse. 43 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Viterbo: 33 nuovi casi positivi di cui **31 riferibili al cluster della casa di riposo Villa Noemi di Celleno**. 12 pazienti sono guariti. Deceduto un uomo di 78 anni con precedenti patologie. 2397 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Su Celleno si stanno valutando ulteriori misure.

LA SITUAZIONE NELLE AZIENDE OSPEDALIERE

Azienda Ospedaliera Sant’Andrea: 140 pazienti ricoverati di cui 28 in terapia intensiva. Nessun positivo in accesso al pronto soccorso. 0 decessi. 3 pazienti guariti.

Azienda Ospedaliera San Camillo: Si lavora per attivare anche il turno notturno del laboratorio per test covid19.

Azienda Ospedaliera San Giovanni: Attivo il laboratorio per il test covid19 H24.

Policlinico Umberto I: 159 pazienti ricoverati di cui 21 in terapia intensiva. 5 pazienti guariti.

Policlinico Tor Vergata: Attivati ulteriori 16 posti letto di malattie infettive covid19.

Policlinico Gemelli: 201 pazienti ricoverati di cui 30 in terapia intensiva al Covid Hospital Columbus. 17 pazienti guariti. Al Marriot Hotel 110 pazienti in isolamento domiciliare.

Policlinico Campus Biomedico di Roma: 21 pazienti ricoverati di cui 12 in terapia intensiva al Covid Center Campus Biomedico.

Ares 118: effettuati 68 trasferimenti: tutti i crocieristi positivi di Via Perlasca presso l’Istituto Spallanzani e prosegue lo svuotamento del Nomentana Hospital.

IFO: Parte domani, e resterà attivo anche a Pasqua e Pasquetta, il servizio “InFO: Mi prendo cura di te” la linea di ascolto attiva per offrire il supporto telefonico e relazionale ai pazienti cronici, oncologici e con patologie rare e ai loro famigliari. La linea telefonica è attiva dalle ore 12:00 alle 18:00, sette giorni su sette e sarà attivata anche in video chat.

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù: 9 bambini ricoverati e 6 mamme positive nel Centro Covid di Palidoro, tutti in buone condizioni cliniche. Primi dati come Hub di riferimento per la rete di pediatra digitale regionale per il covid19. Negli ultimi 15 giorni oltre 1500 consulenze telefoniche alle famiglie e teleconsulti con la rete di 700 pediatri di libera scelta e 24 reparti pediatrici regionali. Oltre 1000 i pazienti cronici complessi seguiti dai servizi di telemonitoraggio potenziati in questa fase di emergenza.

Red