Home Notizie Cronaca Roma

Roma: approvati 4,9mln di euro per la manutenzione delle scuole

Sindaco Gualtieri: "Messa in sicurezza scuole da subito nostra priorità". Assessore Segnalini: "Continuità di interventi e sicurezza per bambini e famiglie"

ROMA – sono 4.9 i milioni di euro che la Giunta capitolina ha approvato quest’oggi nel il progetto di fattibilità tecnico-economica per interventi di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici di Roma. Un passaggio necessario ai fini dell’inserimento nel Piano triennale dei lavori pubblici allegato al Bilancio 2022-2024. “La manutenzione delle scuole di Roma Capitale è stata da subito la nostra priorità – ha spiegato il Sindaco Roberto Gualtieri – garantendo qualità e sicurezza delle strutture e la conseguente possibilità che rappresentino sempre più luoghi vivi e protagonisti all’interno della comunità. Nei piccoli interventi come nei grandi investimenti prosegue il nostro piano di messa in sicurezza e di efficientamento energetico della rete scolastica cittadina, sia con fondi comunali, regionali e statali, che massimizzando le risorse previste dal Pnrr“.

IL RILANCIO DELLE SCUOLE

Gli interventi verranno eseguiti attraverso l’affidamento di un Accordo quadro che avrà la durata di tre anni. La scelta di questo strumento consente infatti di garantire la realizzazione di lavori di natura più complessa ad integrazione e supporto di quelli già attuati dai Municipi. “Mettiamo in campo ulteriori investimenti per il rilancio delle nostre scuole. La soluzione dell’Accordo quadro consentirà di perseguire al meglio un duplice obiettivo, quello di assicurare ai bambini e alle famiglie una continuità di intervento e quello di migliorare complessivamente le condizioni di sicurezza degli edifici scolastici e la loro funzionalità in rapporto alle attività educative che devono ospitare“, così l’Assessore ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture Ornella Segnalini.

Ads

GLI INTERVENTI PREVISTI

Tra le lavorazioni incluse nell’Accordo quadro sono compresi i rifacimenti di impermeabilizzazioni e manti di copertura, di pavimentazioni interne ed esterne, di intonaci e ritinteggiature. Sono previsti, inoltre, la revisione o la sostituzione degli infissi, il rifacimento degli impianti di smaltimento di acque meteoriche o di scarico, la riparazione o sostituzione degli impianti idrico-igienico-sanitari. Tutti interventi di manutenzione straordinaria che saranno programmati in base alle richieste dei Municipi.

Red

Previous articleMezzocammino: ancora furti di auto, cittadini esasperati
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 4.826 i nuovi casi positivi