Home Cultura Libri

Saremo leggeri

Era il 19 marzo del 1944 quando la figlia, ventunenne e attrice, dell’ultimo primo ministro della Spagna repubblicana fuggito a Parigi e l’autore di Lo straniero e Il mito di Sisifo si incontrarono.

Quel giorno fu l’inizio, l’istante eterno dove si uniscono magicamente due destini in una lunga e straordinaria storia d’amore. Saremo leggeri, pubblicato da Bompiani, è “un’opera a due cuori e quattro mani, un’opera simbiotica”, come scrive Le Monde des livres. Una montagna di lettere tra Albert Camus e Maria Casarès, oltre 1500 pagine, un tomo pesantissimo che è una colonna portante ideale per continuare a edificare una gloriosa biblioteca personale. Ricostruire i vari germi di una riflessione grandissima, insieme ai momenti della passione e dei sentimenti rivelati, significa ricostruire in presa diretta i fatti salienti e riportare alla mente, ritrovando, le ragioni di un impegno totalizzante. Sono molti i passaggi che esaltano l’inquietudine, l’abbandono, la gioia di un assalto, la paura di una minaccia, la fedeltà di un’appartenenza reciproca. In una mitizzazione eroica, quella che hanno spesso le cose lontane su cieli inondati di profuse stelle, questo libro apre uno spazio nuovo, visionario, nel quale ogni lettore potrà addentrarsi con interesse e rispetto, quasi arrivando a sfiorare i volti degli amanti.

Ads

Saremo leggeri

Albert Camus, Maria Casarès

Bompiani 2021

Pagine 1568

Euro 65

Ilaria Campodonico

Previous articleMadres Paralelas
Next articleNirvana – Nevermind