Home Notizie Cronaca Roma

Municipio IX: opposizione critica sul Bilancio comunale

Per il centrodestra sono stati tagliati del 50% i fondi destinati agli interventi sul Municipio IX

MUNCIPIO IX – Durissimo il commento delle opposizioni municipali sul Bilancio Previsionale 2021-2023 arrivato dal Campidoglio (il 24 dicembre). Già nei giorni scorsi in molti territorio della capitale non sono mancate le critiche per i tempi (strettissimi) che non permetterebbero un dibattito e la predisposizione degli emendamenti. Ora in Municipio IX i consiglieri d’opposizione parlano di ‘tagli pesanti’ a capitoli importanti della spesa del territorio.

IL TAGLIO DEI FONDI

Dei tagli ha parlato in una nota il consigliere leghista in Municipio IX, Piero Cucunato: “Saranno di oltre il 50% le spese tagliate in confronto allo scorso anno. Parliamo di nuove scuole da portare sul territorio, strade per la viabilità locale, riqualificazioni di decoro urbano e manutenzioni di opere pubbliche a patrimonio – e ancora – Sulla spesa corrente sono stati tagliati del 60% i fondi sulla gestione del verde pubblico, del 70% quelli inerenti alla manutenzione stradale a addirittura quasi azzerati tutti quei soldi destinati al commercio, allo sport, alla cultura e il turismo. Cancellate dal piano d’investimento anche le opere pubbliche inerenti alle scuole di Castel di Leva e Torrino, oltre agli interventi di riqualificazione urbana presenti nei quartieri periferici del IX Municipio e soprattutto nella zona della Laurentina e Ardeatina”.

Ads

CRITICHE DAL CENTRODESTRA

Sui tagli in Municipio IX è intervenuto anche il consigliere capitolino del carroccio, Davide Bordoni: “Il Campidoglio non tiene conto delle esigenze del IX Municipio, mettendo in piedi una proposta di bilancio “lacrime e sangue” per quest’importante territorio romano. La sindaca Raggi ha deciso di tagliare del 50% i fondi destinati a questa realtà municipale, in una mossa che andrà a influire negativamente sulla vivibilità dei cittadini locali e soprattutto favorirà la presenza di disservizi in questa area geografica”.

TAGLIO DI MANUTENZIONI E INVESTIMENTI

Sui cancellamenti dei fondi ha poi preso parola il consigliere di Fdi, Massimiliano De Juliis: “È emerso il dimezzamento dei fondi relativi alla manutenzione delle strade, degli immobili e del verde – afferma – Oltre alla cancellazione del finanziamento relativo alla scuola materna di Castel Di Leva, per cui da anni ci battiamo e di cui avevamo già capito l’orientamento del Movimento 5 Stelle. Anni di lavoro buttati nel cestino e senza avere nulla in cambio”.

Red

Previous articleArriva la proroga: i rifiuti di Roma in Abruzzo ancora per un anno
Next articleCovid-19: nel Lazio registrati 1.333 nuovi casi, rapporto tra tamponi e positivi al 9%