Home Notizie Cronaca Roma

EUR: la riapertura del Planetario è prevista per dopo l’estate

I lavori partiti a marzo stanno procedendo celermente. Restano ancora da finanziare gli interventi per il Museo della Civiltà Romana

I lavori partiti a marzo stanno procedendo celermente. Restano ancora da finanziare gli interventi per il Museo della Civiltà Romana

EUR – Buone notizie sul fronte degli interventi per la riapertura del Planetario dell’Eur. Gli interventi partiti a marzo stanno procedendo spediti e, a quanto riferito dalla consigliera del M5s e Presidente della commissione capitolina Cultura, Eleonora Guadagno, la riapertura sarebbe prevista per dopo l’estate.

GLI INTERVENTI SUL PLANETARIO

Con un importo complessivo di 680 mila euro, gli interventi comprendono la pulizia della sala, la riqualificazione della cupola e la messa a norma degli impianti elettrico e di condizionamento, oltre alle misure necessarie all’idoneità dell’ambiente e degli arredi ai sensi delle normative antincendio. Nei prossimi giorni, spiega la Presidente della commissione, saranno in allestimento le 98 poltroncine rinnovate da installare con la giusta inclinazione per la visione della cupola. La macchina di proiezione del planetario, ad altissima definizione e tecnologicamente di ultima generazione, è stata ordinata presso una ditta francese, che potrà consegnarla non appena la sala sarà completamente ripulita e bonificata. “Se non ci saranno intoppi – afferma Eleonora Guadagno – i lavori dovrebbero concludersi entro giugno, affinché la messa in funzione e l’apertura al pubblico possano avvenire dopo i mesi estivi”.

Ads

RESTA DA RIAPERIRE IL MUSEO DELLA CIVILTÀ ROMANA

La Commissione Cultura di Roma Capitale ha seguito dall’inizio del mandato, con diverse sedute e atti di indirizzo, la riqualificazione e lo stanziamento dei fondi per il plesso culturale del Museo della Civiltà Romana, ad oggi questo è già la terza tranche di lavori che abbiamo portato avanti – spiega Guadagno – Per la Sala del Plastico Gismondi occorrono ancora 1 milione e 200 mila euro da inserire nella prossima variazione di bilancio, nell’intento di vedere presto avviato anche un altro cantiere“.

LeMa

Previous articleTrigoria: nessuna sicurezza per i non vedenti
Next articleTintoretto: una panchina rossa per Ortolino