Home Municipi Municipio IX

EUR: sull’ex Velodromo si torna a chiedere la massima partecipazione

Da FI la richiesta di condividere idee e progetti con cittadini e associazioni

SHARE

EUR – A metà dello scorso novembre è arrivata la notizia di un accordo tra EUR Spa e l’Istituto per il Credito Sportivo per la valorizzazione dell’area dell’ex Velodromo. Si tratta di ben 7 ettari nel cuore dell’EUR su viale dell’Oceano Pacifico che fino al 2008 ospitavano il vecchio Velodromo di Roma realizzato per le Olimpiadi del 1960. Dopo la demolizione (e dopo le vicende giudiziarie che hanno seguito all’implosione della struttura) l’area è rimasta inutilizzata in attesa di un progetto. Nel corso di questi anni non sono mancati gli annunci e le suggestioni, ma fino ad ora nessuna reale prospettiva era stata ancora messa sul tavolo.

L’ACCORDO TRIENNALE

L’idea alla base di questo accordo triennale stipulato tra i due enti è quella di restituire l’area alla sua vocazione sportiva, senza però dimenticare una valorizzazione dal punto di vista immobiliare. “Su questa bellissima area al centro del quartiere abbiamo pensato a un’area verde con la possibilità di fare sport per i giovani della zona, ma non solo – ha spiegato all’agenzia Dire l’AD di Eur Spa Antonio Rosati – Grazie all’accordo l’Ics può aiutarci a costruire un quartiere più efficiente e bello in una zona particolarmente delicata”. L’accordo prevede infatti l’apertura di una linea di credito ad interesse zero finalizzata proprio alla concessione di mutui nei confronti di EUR Spa per riqualificare aree destinate ad uso sportivo e degli immobili storici vincolati o destinati ad attività culturali, ma anche una collaborazione per realizzare nuove opere, con la partecipazione di soggetti privati.

LA PARTECIPAZIONE

Sulla progettualità da mettere in campo su quest’area così importante e delicata da EUR Spa si sono da subito detti pronti ad aprire alla partecipazione del territorio: “Vogliamo assolutamente coinvolgere i cittadini e le associazioni di quartiere, oltre che procedere in accordo con l’Amministrazione comunale – spiega Rosati – ma alcune ipotesi possono essere una parete per l’arrampicata, un percorso per il parkour, un grande centro per lo skateboard, in cui tanti giovani possono ritrovarsi, divertirsi e stare insieme”.

I PROGETTI SIANO CONDIVISI

La richiesta di partecipazione è tornata d’attualità questa mattina, dopo il sopralluogo all’EUR del Vice Coordinatore Romano di Forza Italia, Pietrangelo Massaro: “Ci aspettiamo che i cittadini vengano messi a conoscenza e ascoltati in merito ai progetti che interesseranno il Pentagono dell’Eur – afferma Massaro – ma é necessario che ciò avvenga non con decisioni calate dall’alto bensì attraverso processi partecipativi che coinvolgano la cittadinanza“. Una richiesta tutt’altro che campata in aria, soprattutto perché l’EUR Spa è pur sempre una società controllata al 90% dal Ministero dell’Economia: “Chiediamo al Sindaco, al Presidente del Municipio IX e ai vertici di Eur Spa di condividere, sin d’ora e all’insegna della massima trasparenza, con i residenti ed i commercianti della zona, i contenuti e le tempistiche dei progetti di riqualificazione dell’ex Velodromo e del patrimonio pubblico del Pentagono”, conclude il vice coordinatore forzista.

LeMa