Home Municipi Municipio IX

Fonte Laurentina: i casali riqualificati ospiteranno un centro per anziani e attività per i giovani

Mancano gli ultimi passaggi burocratici, poi gli utenti potranno accedere alle nuove strutture

Tratto da Urlo n.199 marzo 2022

FONTE LAURENTINA –Manca soltanto l’atto amministrativo finale, poi potranno essere utilizzabili i due casali di via Viola, in cui hanno sede progetti dei servizi sociali per adolescenti, e in via Vivanti, dov’è di prossima apertura l’11° centro anziani del municipio”, così ha recentemente dichiarato la presidente del IX Municipio, Titti Di Salvo. A fine gennaio il consorzio Tor Pagnotta 2, dopo aver terminato i lavori, ha consegnato gli stabili al dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (SIMU) per realizzare gli impianti antincendio e antintrusione delle due strutture. A breve termine dovrebbe essere completata la messa in funzione con il collaudo definitivo. “Desidero ringraziare di cuore gli anziani della Associazione di Promozione Sociale Fonte Laurentina, che da anni aspettano l’apertura del loro centro, e il comitato di quartiere, da sempre attento alla realizzazione dei servizi necessari: ci aspettiamo che Roma Capitale approvi rapidamente la delibera“, ha concluso Di Salvo.

Ads

L’ATTIVISMO SCENDE IN CAMPO

Anche l’Assessore alle Politiche sociali del IX Municipio, Luisa Laurelli, ha espresso soddisfazione per aver messo un punto definitivo a due questioni rimaste aperte per lungo tempo. “Abbiamo affidato il servizio di guardiania all’Associazione di Promozione Sociale del quartiere: si tratta di giovani molto attivi che se ne stanno occupando a titolo gratuito, insieme al montaggio dei mobili per arredare il nuovo centro. L’8 marzo abbiamo inaugurato una panchina rossa con una targa che riporta il numero anti violenza (1522). L’iniziativa prosegue idealmente quella delle 10 panchine rosse inaugurate lo scorso 25 novembre e abbiamo in programma di inaugurare altre 20 panchine nel territorio del IX Municipio. Visto che veniamo da due anni di pandemia, vorremmo che la panchina diventasse il simbolo della ripresa di contatto umano tra le persone e finalmente vediamo donne e uomini alleati nella volontà di creare un comune presidio di tolleranza e rispetto tra i diversi generi. Il tema è molto sentito e infatti nei nostri incontri tanti nonni e genitori ci hanno incoraggiato a proseguire in questa iniziativa”. Fonte Laurentina non è nuova a simili esempi di passione civile, infatti lo scorso dicembre il IX Municipio ha messo in atto un flash mob per ricordare Fahra Younas, promessa della danza e attivista dei diritti delle donne musulmane, morta suicida il 17 marzo 2012. Anche in quell’occasione sono state dipinte di rosso tre panchine in altrettanti luoghi simbolo del quartiere.

LA RISTRUTTURAZIONE DEI CASALI

La ristrutturazione dei casali è avvenuta e regola d’arte e le circostanti zone verdi sono state adeguatamente curate – ha puntualizzato Laurelli – anche perché riguarda uno degli oneri a carico delle imprese, che era stato scritto a chiare lettere nella convenzione per la costruzione del quartiere.  Nell’ambito del casale del centro anziani saranno utilizzabili una sala da ballo e un campo da bocce, mentre nel casale di via Viola, che è dotato di un’area verde molto grande, inizieranno numerose attività, grazie alla presenza di un campo da calcetto, una pista da pattinaggio e vari campi da bocce. Inoltre saranno messe in funzione una ludoteca e un servizio psicologico ideato per accompagnare adolescenti e genitori in un comune percorso di sostegno. Per gestire le varie strutture del centro di via Viola verrà indetta una gara d’appalto che verrà finanziata con i fondi della legge 285“, ha concluso Laurelli. Si tratta della Legge 28 agosto 1997 n. 285, che ha istituito un fondo nazionale speciale da destinare a interventi per promuovere diritti e opportunità dell’infanzia e dell’adolescenza realizzati dalle amministrazioni locali.

Andrea Ugolini

Previous articlePup Ettore Rolli: rimandata ancora l’udienza al Tar
Next articleRoma 70: per il PVQ si procede verso abbattimento e bonifica