Home Municipi Municipio IX

Fonte Laurentina: risistemato il Parco Lima grazie ai senza fissa dimora

L’associazione “Ridaje” ha eseguito l’opera di ripristino in collaborazione con il locale circolo di Legambiente

Tratto da Urlo n.202 giugno 2022

FONTE LAURENTINA – Integrare gli homeless di Roma, dando loro l’opportunità di lavorare per riqualificare aree verdi pubbliche in stato di abbandono. Con questi obiettivi nel 2018 è nata l’associazione “Ridaje”, che sta curando 10 progetti, tra cui quello della risistemazione del giardino dedicato al colonnello Giuseppe Lima, morto in Iraq nel 2005, che si trova in via Fubini a Fonte Laurentina.

Ads

LEGAMBIENTE E RIDAJE

“Fino al 2021 il parco era stato dato in adozione ad un’associazione di Fonte Laurentina, che poi non ha più potuto occuparsene – ha spiegato il presidente del circolo Legambiente agro romano meridionale, Massimiliano Coppola – Così, tramite una ricerca web siamo entrati in contatto con la start-up Ridaje, che si è resa disponibile ad effettuare una serie di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria”. Il primo intervento è gratuito, poi l’associazione si propone per l’adozione (che viene fatta d’accordo con il Comune e prevede 45 interventi) o per una serie di interventi a chiamata più sostenibili a livello finanziario. Nel caso specifico si tratta di 5 interventi, che “decideremo noi quando mettere in pratica in base alle nostre esigenze – seguita Coppola – per impedire il ritorno dell’abbandono e del degrado. La raccolta fondi ha portato in cassa 550 euro, 100 euro in più rispetto all’obiettivo, grazie alla farmacia del quartiere e ai privati che abitano in zona, anche facendo leva sul fatto che le somme donate sono detraibili fisicamente”. Ridaje nasce da un’idea di un gruppo fondatore di 19 soci, coordinati da un team di professionisti con una forte esperienza nell’imprenditorialità sociale. L’associazione nasce come costola di un progetto di ricerca europeo, “Horizon 2020”, dedicato ai processi di rafforzamento delle imprese sociali.

L’OK DELL’ASSESSORATO CAPITOLINO

Proprio in questi ultimi giorni l’assessora capitolina all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti, Sabrina Alfonsi, ha dato il via libera per creare un parco giochi diffuso sempre nel giardino Lima, con giochi disegnati a terra, come campana e cerchi con bersagli. “Intendiamo trovare sponsor per promuovere l’iniziativa e pensiamo all’Istituto Comprensivo De Finetti per coinvolgere i ragazzini delle scuole medie nella realizzazione di 12 panchine a tema su progetti contro il bullismo e contro la violenza sulle donne e altri argomenti di carattere sociale – spiega Coppola – Sempre con l’azione di stimolo verso professori e genitori vorremmo portare l’anno prossimo le scolaresche all’interno del parco per commemorare la scomparsa del colonnello deceduto in Iraq il 30 maggio del 2005. L’obiettivo e far incontrare gli studenti con il padre e il figlio del colonnello Lima, che abitano entrambi in zona, e far germogliare nei giovani il seme della passione civile”. Anche la presidente Di Salvo ha onorato la ricorrenza partecipando alla Commemorazione, spiegando che “il Parco Lima è diventato il cuore della comunità di Fonte Laurentina”, mentre l’assessore all’Ambiente, Ciclo dei Rifiuti e Agricoltura del IX Municipio, Alessandro Lepidini, auspica che “il fecondo rapporto di collaborazione che si è instaurato nel territorio tra istituzioni e associazioni ambientaliste prosegua anche in futuro. Al momento i nostri sforzi sono concentrati sull’emergenza rifiuti, ma quando ci saranno altre iniziative concrete sul risanamento dei parchi, saremo lieti di comunicarle alla cittadinanza”.

Andrea Ugolini

Previous articleIncendio Malagrotta: la nuova Ordinanza di Gualtieri
Next articleLavori via Ramazzini e via Agnelli, il punto della situazione