Home Municipi Municipio IX

Laurentina: Filobus in strada a primavera

Tratto da Urlo n.199 marzo 2022

LAURENTINA – I filobus, fermi nel deposito di Tor Pagnotta dal maggio 2020, torneranno su strada a primavera inoltrata. È quanto riferito dall’Assessorato municipale alla Mobilità in merito al ritorno in funzione dei mezzi sul Corridoio della Mobilità di via Laurentina, che era previsto per il mese di marzo. Informazioni, spiega l’Assessora Angelucci, ottenute dall’Assessorato comunale e dall’ATAC.

Ads

Ancora uno slittamento quindi, uno dei tanti che hanno caratterizzato questa vicenda. Ad inizio febbraio scorso, con l’annuncio dell’assegnazione della gara per la manutenzione (bandita da ATAC il 20 settembre) all’unica ditta che ha risposto al bando, si era parlato della ripresa del servizio per il mese di marzo. Purtroppo, a quanto apprendiamo dal Municipio IX (che non si sbilancia in nuove previsioni e date precise), ci sarebbero stati dei ritardi ma, assicura l’Assessora Paola Angelucci, i primi mezzi ad essere manutenuti saranno proprio quelli destinati alla Laurentina (dato che il bando comprende anche i mezzi delle altre linee filobus della Capitale).

La ditta che si è aggiudicata l’appalto, con un’offerta di poco meno di 14 milioni di euro, si occuperà della manutenzione dei mezzi per i prossimi 5 anni, anche nel caso di un ampliamento del servizio, se si arrivasse al prolungamento del Corridoio in tempi brevi. Resta infatti allo studio il progetto di portare il capolinea a Trigoria, anche se ci sono posizioni discordanti sul tracciato da seguire.

Intanto però, con l’approvazione in Campidoglio del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), sono arrivate interessanti novità sull’ampliamento di questa infrastruttura fino all’intersezione tra via Laurentina e la strada provinciale Torvaianica, al confine tra Roma e Pomezia. Un progetto la cui realizzazione non è ipotizzabile nel breve periodo ma che, una volta integrato con il trasporto pubblico pometino, potrebbe migliorare la mobilità limitando il numero di pendolari che quotidianamente affollano la Laurentina in direzione di Roma.

LM

Previous articleGarbatella: al CTO torna il Punto di primo intervento h24
Next articleLa coscienza europea in conflitto