Home Notizie Cronaca Roma

Municipio IX, Assessore Lepidini: dimissioni contro il termovalorizzatore

MUNICIPIO IX – A 24 ore dal consiglio municipale tematico in tema di rifiuti arrivano le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente Alessandro Lepidini, in contrasto con la decisione dell’Amministrazione comunale di realizzare un termovalorizzatore in zona Santa Palomba.

UN TERRITORIO SATURO DI IMPIANTI

Nei giorni scorsi l’ormai ex Assessore aveva già espresso la sua contrarietà alla realizzazione dell’impianto, sostenendo sempre attraverso il suo profilo Facebook che “Il nostro territorio, già saturo di impianti, più o meno impattanti, non può sopportare un termovalorizzatore. Chi come me ci vive, lo sa”. Alessandro Lepidini in passato già consigliere municipale del Pd durante l’amministrazione Santoro e la successiva 5Stelle, non ha mancato di schierarsi contro impianti di trattamento dei rifiuti o l’arrivo di vere e proprie discariche. Fu anche tra i principali animatori della protesta contro l’indicazione della Falcognana come area per la realizzazione della nuova discarica di Roma nel 2013 e poi nel 2019.

Ads

LE DIMISSIONI

La contrarietà all’intervento ha però portato l’Assessore, proprio alla vigilia del Consiglio municipale straordinario in tema di Rifiuti, a rassegnare le dimissioni. Nel pomeriggio di ieri ha infatti resa nota la sua decisione: “Mi sono dimesso da Assessore. So di aver scelto di interrompere un percorso positivo fatto in questo primo anno di attività nell’amministrazione del Municipio, rinunciando quindi a fornire il mio contributo, come allo stesso modo so che questa scelta potrà deludere alcuni. Tuttavia, la mia contrarietà all’inceneritore mi impone ora di impegnarmi in prima persona per contrastare un progetto che considero superato, lontano dagli obiettivi ambientali europei e dannoso per il territorio dove vivo – e ancora – Ed è per il profondo legame con il nostro territorio che ho preso questa decisione. E mia figlia comprenderà un giorno che ci sono principi non negoziabili. L’etica, in fondo, è tutta qui”.

I PROSSIMI PASSI

Lepidini conta ora di riprendere il suo impegno contro quest’opera al di fuori dell’Amministrazione municipale. Contattato telefonicamente ha infatti aggiunto: “Quando, come in questo caso, si lotta per ciò che è giusto non sono i poteri straordinari di un Commissario governativo che potranno arrestare la forza delle persone che perderanno tutto da una decisione aberrante e funesta per l’Agro romano. La partita inizia adesso”, ha assicurato l’ex assessore. Le sue deleghe per il momento sono state affidate al vice presidente Augusto Gregori, mentre il dibattito sul termovalorizzatore riprenderà oggi stesso alle 14.30 nell’Aula di via Silone.

Leonardo Mancini

Previous articleMunicipio VIII: inaugurata a Garbatella una nuova Casa dell’Acqua
Next articleCovid-19: nelle ultime 24 ore sono 3.600 i nuovi casi nel Lazio