Home Notizie Cronaca Roma

Pru Laurentino: per il Pd in Municipio IX serve un riesame delle opere

Con l’esito della vicenda del Centro Commerciale Maximo ancora incerto, dal Pd locale si punta a rivedere con il quartiere le opere pubbliche

SHARE

LAURENTINA – Stando alle indiscrezioni fornite nei giorni scorsi da alcuni quotidiani online, l’inaugurazione del Centro Commerciale Maximo, inizialmente prevista per il 28 ottobre, sarebbe stata rinviata (alla fine di novembre), a causa delle mancate autorizzazioni da parte del Comune di Roma. Dal Campidoglio infatti si è chiarito come il non aver realizzato alcune opere pubbliche contenute nella Convenzione Urbanistica renda impossibile l’apertura del centro commerciale. Inoltre nella giornata di domani, oltre ad una nuova seduta della commissione capitolina Urbanistica, ci sarà anche il pronunciamento del Tar in merito ad un ricorso, presentato dai privati, nei confronti del Comune di Roma.

RIVEDERE IL PRU LAURENTINO

Intanto però sul territorio del Municipio IX si punta ad allargare l’analisi a tutto il perimetro del Pru Laurentino, all’interno del quale è inserito il Centro Commerciale Maximo e le opere pubbliche ad esso collegate. Ad aprire il dibattito su una revisione del Pru è il Pd locale: “A 20 anni dal progetto del Pru Laurentino, è necessario il riesame sistematico delle relative opere, che prevede trentotto interventi pubblici e otto interventi privati“, spiegano gli esponenti locali.

IL CONFRONTO CON IL QUARTIERE

Il gruppo consiliare del Pd in Municipio IX in una nota a spiegare che intende avviare un confronto “con il quartiere per individuare le nuove priorità. Nessuna delle opere pubbliche previste risulta completata. Alla luce dei mutati bisogni del quartiere – continua la nota – si rende indispensabile verificare con i cittadini come ridisegnare il progetto del Pru Laurentino, al fine di assicurarne il giusto impatto sociale e autentici benefici nella qualità della vita dei cittadini, altrimenti il naufragio del programma rischia di diventare irreversibile”.

GLI ATTI IN CONSIGLIO

Dal Pd municipale arriva anche la presa di posizione nei confronti degli atti discussi in Consiglio nella giornata di oggi: “In questo scenario, con relazione agli atti in votazione nel consiglio del 27 Ottobre sull’intervento numero 2, il gruppo del Pd ribadirà con forza la necessità del completamento delle opere pubbliche prima dell`apertura del centro commerciale Maximo, e non parteciperà alla votazione della seconda delle due risoluzioni, convinti che, nel rispetto degli investimenti già previsti, tutte le opere pubbliche del Pru Laurentino debbano essere ridiscusse anche attraverso un confronto ed ascolto con i cittadini del quartiere, per dare effettive risposte ai bisogni del Laurentino“.

Red