Home Municipi Municipio VIII

Gli anni belli… del Peano all’Auditorium del Seraphicum

Festa grande per i 50 anni del Liceo Scientifico Peano il 31 maggio sera all’Auditorium del Seraphicum, in Via del Serafico,1

SHARE

A partire dalle 18.30 fino alle 24.30, in una chermesse lunga sei ore, si sono alternati teatro, musica, filmati, rievocazioni collettive della storia di una scuola tra le più note di Roma sud e dei momenti più toccanti di 50 anni di storia del nostro paese. Docenti ed ex docenti, studenti ed ex studenti, personale scolastico, genitori, parenti, amici di più generazioni, tra i 9 e i 90 anni, si sono incontrati in una platea di oltre 600 persone per festeggiare i 50 anni del Liceo Peano. Presente anche il Presidente del Municipio VIII, Andrea Ciaccheri, che ha seguito tutto l’anno le iniziative culturali proposte dalla scuola al territorio.

Lo spettacolo inizia con una piece teatrale dal titolo Gli anni belli, ideata dal regista Jacopo Saltallà, e rappresentata dal laboratorio teatrale misto di studenti, ex studenti, docenti, genitori. Le emozioni si rincorrono nella rievocazione degli anni caldi della storia italiana: il ’68 anno di fondazione del Peano, gli scontri politici degli anni 70, l’omicidio di Moro, le torri gemelle. Ma anche la quotidianità di una scuola innovativa che, con le sue sperimentazioni, avrebbe contribuito a cambiare i curricola dei licei italiani, alle prese con i problemi di sempre degli adolescenti: la paura delle interrogazioni, il rapporto con i docenti, i litigi, le amicizie, gli amori nati tra i banchi.

Il tutto scorre molto velocemente ed allegramente, con intermezzi musicali suonati dal vivo dagli studenti: Yesterday e Sound of silence tra le canzoni proposte. La seconda parte dello spettacolo è dedicata alla rievocazione. L’attenzione va soprattutto sugli ospiti d’onore: gli attori Marco Bonini, Sabrina Impacciatore e Max Vado, tutti ex alunni del Peano, che affidano anche loro al palco i propri ricordi di studenti.

E si sale nel parco per il buffet. Un allestimento faraonico. Il massimo si raggiunge con la torta. O meglio le torte: ben tre a tema con il logo dei 50 anni del Peano per celebrare l’evento. In sottofondo la musica dal vivo delle band. Ottime prestazioni musicali, dal rock alle cover italiane anni 70. C’è spazio anche per la discoteca.

E si balla. Finale a sorpresa: la lotteria, con montepremi di oltre 800 euro. Una serata memorabile. Che ha accontentato tutti, giovani e meno giovani. Non mancano nemmeno i gadget per gli ospiti. Una chiusura d’anno festivo scoppiettante. Perché, per usare il motto degli studenti, “il Peano non si ferma mai”!

Red


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353