Home Rubriche Go Green

Ottavo Colle: nel quartiere sono arrivati 20 nuovi ciliegi piantati dai cittadini

È questo il primo risultato del progetto “ReTree per Retake Ottavo Colle” lanciato negli ultimi mesi dagli attivisti del quartiere

OTTAVO COLLE – Nei mesi scorsi il gruppo Retake Tre Fontane – Tintoretto ha lanciato una raccolta fondi online per piantare alcuni alberi nel quartiere con un progetto chiamato “ReTree per Retake Ottavo Colle”. L’idea parte dalla costatazione di un fenomeno comune a tutte le zone di Roma. Infatti in molti casi, una volta rimosso un albero crollato o arrivato a fine vita, la ‘tazza’ che lo ospitava resta vuota. Spesso questa situazione si protrae per molto tempo, lasciando il marciapiede sguarnito delle sue alberature. Così ad Ottavo Colle i cittadini del gruppo Retake hanno deciso organizzarsi e far partire una raccolta fondi autonoma per procedere a nuove piantumazioni in autonomia.

Ads

LE NUOVE PIANTUMAZIONI

Nelle ultime settimane gli attivisti di Ottavo Colle, grazie alla collaborazione tra Retake e Retree, sono riusciti a piantare 20 alberi di ciliegio ornamentali su di via del serafico. L’iniziativa, spiegano, è partita “dopo aver effettuato un’analisi territoriale, creato una mappa virtuale, presentato il progetto e ricevuto le autorizzazioni da parte del servizio giardini del comune di Roma”. Sono stati poi trovati i fondi “attraverso una campagna di fundraising e sono stati acquistati gli alberi dal vivaio che ha anche provveduto ai deceppamenti e alle piantumazioni – seguitano i cittadini – sono state affisse le targhe dei donatori senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile”.

IL PROGETTO CONTINUA

Per i prossimi due anni sarà la stessa comunità del quartiere a prendersi cura di queste alberature. Inoltre il progetto di forestazione urbana non si ferma: “Lungo via del serafico ci sono ancora tante tazze in cui gli alberi non ci sono più o sono stati tagliati”, concludono gli attivisti che lanciano l’appello ad altri cittadini che possono contattarli direttamente via mail: retreeperretakeottavocolle@gmail.com”

Red

Previous articleMostacciano: continuano le richieste di sgombero per il centro sportivo occupato
Next articleSulla ciclabile del Tevere arriva la richiesta di BiciRoma: “Si completi la riasfaltatura”