Home Municipi Municipio XI

Marconi: dopo il lockdown l’Istituto paritario non riaprirà a settembre

A maggio scorso gli istituti paritari avevano manifestato a Motecitorio per chiedere più sostegno al governo. Garipoli: "Gravi disagi a famiglie ed insegnanti"

SHARE

MARCONI – Tra le realtà colpite dal lockdown ci sono anche le scuole paritarie. Molte di queste non riusciranno a riprendere l’attività scolastica per il nuovo anno e il motivo è l’assenza di risorse in grado di coprire le mancate entrate dei mesi di chiusura e quindi la difficoltà di sostenere le numerose spese degli istituti. La “Scuola dell’Infanzia Paritaria Angiola Maria Migliavacca” di via Oderisi da Gubbio a Marconi, ha infatti comunicato nei giorni scorsi che non riprenderà le attività didattiche per il prossimo anno 2020/2021.

LA CHIUSURA DELLA SCUOLA PARITARIA

“La Scuola, istituita nel 1963 è gestita dall’ente Parrocchia Gesù Divino Lavoratore nella persona del Parroco che ne è il legale rappresentante assieme alla Direzione Didattica affidata all’Istituto Missionarie della Dottrina Cristiana, è stata da sempre un punto di riferimento e di aggregazione per tutto il quartiere di Marconi oltre che a rappresentare un forte senso di comunità per le future generazioni” spiega in una nota Valerio Garipoli, già Capogruppo di Fratelli d’Italia in Municipio XI. “L’interruzione del servizio scolastico causa costi di gestione – ribadisce Garipoli – rischia di lasciare 108 bambini senza iscrizione per l’anno scolastico 2020/2021 oltre che a creare gravi difficoltà organizzative ed occupazionali a famiglie e maestre. È quanto mai assurdo accettare, soprattutto in questo anno già così particolarmente complicato per colpa del covid-19 che ha segnato psicologicamente e già interrotto il percorso dei bambini, di perdere anche tale ulteriore servizio per la collettività. Chiediamo pertanto agli Uffici tecnici del Vicariato – conclude Garipoli – di rivedere innanzitutto tale decisione affinché la Scuola possa provare a continuare la sua opera primaria di educazione e socializzazione oltre che ad inviare una nota alla Direzione Socio-Educativa del Municipio XI per una presa in considerazione della criticità e uno immediato studio dei flussi dei bacini d’utenza del quadrante Marconi al fine di agevolare le iscrizioni dei bambini e delle famiglie per l’anno scolastico 2020/2021. Sarà mia cura inoltrare tale nota anche alle strutture private e paritarie limitrofe. Ci auspichiamo davvero che vi possa esser soltanto un rinvio per lavori di messa a norma e magari la predisposizione di un nuovo Istituto Comprensivo. Noi saremo al fianco delle famiglie e residenti di Marconi affinché i bambini possano tornare alla loro normalità scolastica insieme ai loro compagni ed alle loro maestre terminando il percorso iniziato”.

LA BATTAGLIA SULLE SCUOLE PARITARIE

Una battaglia, quella del sostegno alle scuole paritarie, che è stata al centro del dibattito politico sia nella fase 2 che nella fase 3 della ripresa dal lockdown, e sulla quale Fratelli d’Italia, partito di appartenenza di Valerio Garipoli ha preso una posizione chiara, come dimostrano le dichiarazioni di Giorgia Meloni in più di un’occasione : “Il Governo ha completamente dimenticato uno dei pilastri del sistema dell’istruzione, che fornisce un insostituibile servizio pubblico allo Stato e alle famiglie e garantisce la libertà educativa sancita dalla Costituzione. Se non si interviene immediatamente, molte di queste scuole sono condannate alla chiusura e le risorse stanziate dal Governo nel decreto Rilancio sono insufficienti per scongiurare questo disastro educativo, sociale ed economico. Continueremo a farci portavoce delle istanze di questo settore”.

Marta Dolfi

(Foto di repertorio)