Home Notizie Cronaca Roma

Monteverde, Mercato S. Giovanni di Dio: scelto il progetto vincitore

Ma le opposizioni denunciano: dove sono i fondi per realizzarlo?

SHARE

Tratto da Urlo n.186 Gennaio 2021

MONTEVERDE – A dicembre è stato reso noto il vincitore del concorso di progettazione per il nuovo mercato di piazza San Giovanni di Dio. L’area, che da anni attende una riqualificazione, finalmente avrà un nuovo volto: sotto un’elegante tettoia in legno saranno dislocati banchi e aree degustazione, al piano interrato i parcheggi. Tra i 49 partecipanti al concorso sono stati scelti i 5 progetti migliori e a dicembre è stata pubblicata la graduatoria provvisoria. A metà gennaio è prevista l’aggiudicazione definitiva.

IL RISULTATO

L’iter aveva preso avvio a settembre con la pubblicazione di due concorsi di progettazione, banditi da Roma Capitale in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Roma e provincia, uno per il Polo Civico Flaminio e l’altro, appunto, per il nuovo mercato. “Rigenerazione urbana – ha commentato la Sindaca Virginia Raggi – significa restituire ai cittadini luoghi della quotidianità, riqualificarli, renderli moderni e adeguati alle esigenze attuali. In quest’ottica consegneremo presto due nuovi spazi alla città”. “Il progetto vincitore della riqualifica del mercato è bellissimo – ha scritto la Presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno – siamo davvero soddisfatti di essere riusciti a realizzare un’istanza che i cittadini portano avanti da tanti anni. Il mercato sarà un luogo accogliente, sicuro, pulito, da vivere in serenità per tutti, operatori e cittadini. A breve la gara per partire con i lavori”.

I FONDI

Mentre la notizia della scelta del progetto ribalza su giornali e social, le opposizioni però mettono in guardia circa i fondi per realizzare il nuovo mercato (circa 5 milioni di euro): “All’interno del bilancio del Comune, il documento più importante dell’anno – dicono i consiglieri municipali Marco Giudici e Giovanni Picone (Lega) – non c’è alcuna forma di finanziamento per il nuovo mercato, che invero era presente nel bilancio di programmazione. Svista o dimenticanza, questa è la riprova della superficialità del M5S nel governare. Ci batteremo in tutte le sedi per veder ripristinato lo stanziamento affinché Monteverde non perda questa possibilità”. Ha detto la sua anche il consigliere municipale Elio Tomassetti (Pd): “A fine dicembre come Municipio avremmo dovuto esprimere un parere sul bilancio capitolino. Il M5S ha voluto forzare la discussione non dando tempo all’opposizione di presentare emendamenti, ma una volta in aula non ha avuto i numeri per aprire la seduta: siamo stati così privati della possibilità di emendare un bilancio che penalizza molto il territorio. Peraltro i documenti non ci sono stati trasmessi in tempo: la Delibera della Giunta con le osservazioni al bilancio ci è stata inviata la sera prima della data fissata per il consiglio, senza possibilità di emendarla. Nel bilancio non ci sono i fondi per la realizzazione del mercato. Li chiederemo attraverso i nostri rappresentanti in Comune poiché la discussione in Municipio non è più stata riproposta dal M5S, che non ha più i numeri per governare: chiedo le dimissioni della Presidente”.

IL MUNICIPIO

Ha rispedito le accuse al mittente la minisindaca che ha detto che le opposizioni non hanno voluto discutere “del parere sul bilancio e sulle eventuali osservazioni lamentando di non essere state messe in grado di conoscere documenti che conoscevano invece molto bene” e sui quali da giorni, ha aggiunto, facevano “comunicati e post sui social”. Il lavoro di aula per esprimere un parere e presentare osservazioni in Assemblea capitolina “non è stato possibile perché le opposizioni non lo hanno consentito. Approfittando dell’assenza di un consigliere di maggioranza, le opposizioni hanno votato, tutte insieme, dalla Lega al Pd, per impedire la discussione che quindi non si è tenuta, ma questo non impedirà al M5S – ha concluso – di presentare all’Assemblea capitolina le osservazioni su cui ha lavorato”. Sull’assenza dei soldi per il mercato nel bilancio Claudio Cardillo, presidente della Commissione Urbanistica del Municipio XII, ci ha detto: “I fondi verranno chiesti dall’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune, Linda Meleo, in Assemblea capitolina, essendo l’opera di competenza comunale. A metà gennaio è prevista la scadenza dei tempi tecnici per procedere all’aggiudicazione definitiva del concorso di progettazione (30 giorni dalla pubblicazione della graduatoria per eventuali ricorsi). Dopo verrà redatto il progetto esecutivo dove sarà indicato l’importo esatto delle somme necessarie per la realizzazione del mercato, che verranno quindi richieste e inserite a bilancio, il quale dovrà essere approvato entro il 31 gennaio”.  Se tutto procederà come previsto quindi la riqualificazione del mercato non sembrerebbe essere lontana. Ma dove saranno spostati gli operatori durante i lavori? “L’informazione – ha spiegato Cardillo – verrà resa nota insieme ai dettagli del progetto vincitore una volta proceduto all’aggiudicazione definitiva”.

Anna Paola Tortora