Home Municipi Municipio XII

Piazza Scotti: rimandato l’inizio della sperimentazione sulla nuova viabilità

L’emergenza sanitaria per il Coronavirus fa slittare a data da destinarsi il banco di prova delle nuove regole per il traffico

SHARE

MONTEVERDE – Poco più di una settimana fa avevamo annunciato l’inizio della sperimentazione della nuova viabilità per Piazza Scotti previsto per l’11 marzo. Il piano che avrebbe rivoluzionato le regole del traffico nel quadrante si inserisce all’interno del più ampio progetto di restyling della Piazza. Al momento però è tutto bloccato: a parlarne è stata la stessa presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno, che il 10 marzo ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook che l’inizio del periodo è stato posticipato. Al momento non si conosce la nuova data.

LE RAGIONI

“La sperimentazione della nuova viabilità di Piazza Carlo Alberto Scotti è rimandata a data da destinarsi. Riteniamo sia più importante utilizzare tutte le risorse a disposizione del Municipio, in questo momento di emergenza”, così la Minisindaca ha motivato la scelta della Giunta di sospendere il piano. La decisione ha incontrato il consenso dei cittadini. Per il momento quindi nessuna modifica alla viabilità delle strade limitrofe alla Piazza.

LA NUOVA VIABILITÁ

Ma quali saranno le nuove regole che verranno applicate quando inizierà la sperimentazione? Prima dell’inizio dell’emergenza sanitaria Urlo aveva fatto il punto della situazione con Claudio Cardillo, presidente della Commissione Mobilità e Urbanistica municipale che ci aveva dato alcuni dettagli. Importanti modifiche interesseranno via di Monteverde: su entrambi i lati della strada afferenti alla piazza è previsto un senso unico (solo per un tratto) volto a creare dei parcheggi a spina per le macchine, in questo modo verrà aumentato il numero di posti auto disponibili. Nel tratto che va da Piazza Scotti a viale dei Colli Portuensi è previsto un senso unico in uscita (da piazza Scotti fino ad arrivare all’incrocio con via Carmignano). La seconda parte di via di Monteverde sarà lasciata a doppio senso, questo per permettere alle macchine provenienti da viale dei Colli Portuensi di entrare in via di Monteverde e arrivare a Piazza Scotti. Ciò sarà possibile tramite un percorso alternativo, passando su via Carmignano le macchine potranno raggiungere la piazza tramite via de Calvi, dopo aver fatto il giro intorno al mercato Pelletier. Nel piano di sperimentazione è prevista un’inversione del senso unico sul tratto centrale di via Crivelli, quello compreso tra largo Pelletier e via Carmignano: al termine di quest’ultima le macchine ora potranno svoltare sia a destra (senso unico in direzione viale dei Colli Portuensi) che a sinistra (senso unico in direzione via de Calvi). L’altro pezzo di via di Monteverde, la parte che va da Piazza Scotti a Circonvallazione Gianicolense, sarà interessato da un breve tratto a senso unico, nello specifico dalla piazza fino a via Palasciano (il traffico quindi potrà solo salire e non più entrare in piazza). Su via Palasciano sarà disposta un’inversione del senso unico nella parte finale: la via sarà percorribile a salire (non più a scendere) fino a piazza della Trasfigurazione (la viabilità nel tratto alto della strada resta uguale, ndr). Un’inversione dei sensi unici interesserà anche le strade limitrofe (via di Gallese, via Canobi e via Verospi). La modifica alla viabilità prevede anche un cambiamento al percorso del bus della linea 44 che andrà dritto da via Jenner in direzione via di Val Tellina (e non farà più il giro della piazza, ndr); stesso percorso potranno fare anche le macchine ma inizialmente sembrerebbe che nella sperimentazione questo cambiamento non sarà messo in atto. Le modifiche previste dal piano saranno confermate solo se la sperimentazione darà buon esito.

IL RESTYLING DELLA PIAZZA

Le nuove regole del traffico sono collegate al piano di restyling della Piazza, del quale ormai si parla da quasi un anno. Sono molti i progetti che sono passati sul tavolo della Giunta, da una pedonalizzazione quasi totale dell’area a un piano meno impattante che di fatto non modificava di molto le sembianze della piazza. Il progetto definitivo è stato presentato il 14 novembre scorso in seguito al nulla osta di Atac alla modifica del percorso del bus 44: non è più prevista la rotatoria al centro ma un rettangolo intorno al quale continuerà a transitare il traffico (non più l’autobus). Verrà in questo modo ampliata l’area pedonale per rendere la piazza più fruibile dalla cittadinanza.
Questi insomma i piani per Piazza Scotti, ai quali il Municipio è arrivato dopo mesi di progettazione, al momento però è tutto fermo in attesa che l’emergenza sanitaria rientri.

Anna Paola Tortora