Home Municipi Municipio XII

Pup Ettore Rolli: si attende ancora la decisione il Tar

Il 7 ottobre si è tenuta l’udienza che vede coinvolti Comune e ditta costruttrice

SHARE

PORTUENSE – Il 7 ottobre scorso si è svolta l’udienza presso il Tar relativa all’annosa questione che ruota intorno al Pup di via Ettore Rolli: ad agosto del 2019 il Dipartimento Mobilità di Roma Capitale revocava la concessione alla ditta costruttrice per il mancato completamento dell’opera. La concessionaria (Parkoi ndr) ha quindi presentato in merito un ricorso al Tribunale Amministrativo del Lazio. L’udienza si è svolta e ora si attende che il Tar si esprima a riguardo.

LA STORIA

Nell’area dove oggi sorge il Pup, un parcheggio contenente box auto, un tempo era presente un mercato. L’opera è collegata al progetto per la realizzazione di una zona all’interno della quale reinserire il vecchio mercato che, per permettere l’edificazione del parcheggio, al tempo venne dislocato a Lungotevere degli Artigiani. Il cantiere del Pup (la cui realizzazione è a buon punto) però è fermo da molti anni.

LA REVOCA DELLA CONCESSIONE

La convenzione tra il Comune e la Parkroi venne firmata nel 2007 e aggiornata nel 2010. Nel 2011 arrivò il permesso a costruire che venne poi rinnovato tre anni dopo. Sono molte le controversie che in questi anni hanno visto coinvolti Parkroi e Comune di Roma: divergenze circa lo stato degli oneri concessori ma anche questioni legate al progetto per il nuovo mercato e alla fidejussione bancaria richiesta alla ditta per la nuova proroga del permesso a costruire nel 2016, che però non è stato rinnovato. È da quel momento che il cantiere è fermo. Nell’agosto del 2019 il Comune di Roma ha revocato la concessione alla Parkroi che ha però presentato ricorso al Tar.

L’ARRETRAMENTO DELL’AREA DI CANTIERE

Nel frattempo alla fine dello scorso anno, ci raccontava a maggio nel corso del nostro ultimo aggiornamento sulla questione l’Assessore alla Mobilità municipale, Alessandro Galletti, per mettere in sicurezza la zona il Municipio ha chiesto a Parkroi l’arretramento dell’area di cantiere su via Portuense (dove un tempo c’era il mercato, ndr). La ditta non ha però provveduto, è invece ricorsa al Tar anche su questo punto. Inizialmente, ci spiegava Parkroi sempre a maggio, il Municipio avrebbe chiesto interventi volti a ripristinare lo stato ante operam del tratto stradale in questione, successivamente il semplice arretramento della recinzione. Le condizioni di sicurezza però, sosteneva Parkroi, erano assicurate e inoltre, ci spiegava sempre la ditta, la decadenza della concessione (revocata appunto dal Comune nell’agosto del 2019) imponeva a Parkroi di garantire la sola gestione e vigilanza del cantiere con l’impossibilità ad eseguire qualsiasi intervento.

IL TAR

L’intricata questione è finita quindi davanti al Tar il 7 ottobre. Al momento si attende che il Tribunale si esprima in merito e indichi la strada da seguire.

APT