Home Notizie Città Metropolitana

Covid-19, Roma: per Pasqua e Pasquetta controlli rafforzati

Cresce il timore della ‘scampagnata’ in violazione dei divieti

SHARE

ROMA – Durante lo scorso fine settimana i vigili della Polizia Locale di Roma Capitale hanno sanzionato ben 192 spostamenti illeciti di nostri concittadini che non hanno rispettato le misure imposte per il contenimento della diffusione del contagio. Tra sabato e domenica scorsi gli agenti hanno fatto 32 mila verifiche, mentre 113 degli illeciti si sono rilevati nella sola giornata di domenica. 13mila gli accertamenti a piedi, e più di 900 i controlli sulle attività commerciali, i parchi e le ville storiche. Sanzionati anche 6 runners nel parco di Val Cannuta e in Villa Borghese. La situazione non migliora nella giornata di lunedì, quando i comportamenti sanzionati si attestano a 90, anche con molte persone che tentano di eludere i controlli spostandosi a bordo di mezzi di trasporto pubblico.

I CONTROLLI E LE SCUSE DEI ROMANI

È la stessa Polizia Locale a sottolineare però come la maggior parte delle infrazioni continuano ad essere registrate per gli spostamenti privi di un valido motivo: “È il caso di un ragazzo che è stato fermato sulla Via Pontina, mentre tornava a casa a Pomezia, dopo aver passato la notte dalla fidanzata in zona Magliana – si legge in una nota del corpo – o dell’ uomo, residente in zona Prati , sorpreso nel quartiere Aurelio con la scusa di recarsi in un supermercato specifico, nonostante stesse circolando in orario di chiusura delle attività”. Tante le scuse addotte per giustificare lo spostamento: “Le più gettonate – seguitano gli agenti – sono la posta e la farmacia o la ricerca di prodotti particolari, ma non mancano anche le più singolari, come la donna che, fermata nell’area del capolinea, ha dichiarato di essere alla ricerca di carote per il suo coniglio, o un’altra residente in via Cristoforo Colombo, sorpresa alla fermata del bus in zona Aurelia, che sosteneva di essere andata a gettare l’immondizia. Entrambe sono state sanzionate per inosservanza delle prescrizioni sul contenimento del contagio”.

IL PERICOLO PER PASQUA E PASQUETTA

Naturalmente alcuni di questi tentativi di scusarsi fanno sorridere, ma non bisogna dimenticare la gravità di questi comportamenti. Un problema che si potrebbe fare molto più grande nel prossimo fine settimana e per il lunedì di pasquetta. In questo caso la Polizia Locale ha puntato su controlli intensificati contro chi avesse intenzione di violare le misure e ‘farsi una scampagnata’. È la stessa Sindaca Raggi a richiamare l’attenzione su questa vicenda durante la trasmissione Omnibus: “Fino a oggi i romani si sono comportati bene – ha detto – siamo orgogliosi dei sacrifici che abbiamo fatto. Abbiamo luoghi della città con un abbattimento del traffico oltre il 90 per cento, e questo significa tanto. Dobbiamo continuare a tenere, non possiamo abbassare la guardia ma mantenere questa condotta che c’è stata imposta”. Staremo a vedere se i romani sapranno controllarsi ancora qualche giorno, un dato che sarà facile rilevare nel numero di sanzioni che verranno comminate dalla Polizia Locale.

Leonardo Mancini