Home Notizie Cronaca Roma

Covid19, Regione Lazio: riaprendo gli stadi si rischia troppo

D’Amato: “Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown”

SHARE
curve olimpico barriere repertorio

REGIONE LAZIO – Si inserisce a gamba tesa l’assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, nel dibattito sulla riapertura degli stadi. Nel pomeriggio di ieri ha infatti diramato una nota in cui esprime tutta la sua perplessità nei confronti di una possibile riapertura per i tifosi nelle prossime settimane

LA NOTA DELL’ASSESSORATO

Questa la nota diramata dall’assessora alla Sanità nella giornata di ieri: “Ma siamo sicuri che priorità sia riaprire gli stadi con 25 mila spettatori? Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown. Attorno a noi città europee stanno attuando o hanno attuato misure restrittive da Londra a Madrid a Parigi – afferma l’assessore D’Amato – Ci siamo già dimenticati gli effetti deleteri che ebbe la partita Atalanta-Valencia allo stadio Meazza di Milano? È una follia. Pensiamo invece a tenere aperte e difendere le scuole e le Università”.

I CONTAGI NEL LAZIO

La nota dell’Assessore regionale arriva appena 24 ore dopo la giornata in cui il Lazio fa segnare il record di nuovi contagi, attestati il 22 settembre al numero di 238 positivi al Covid-19.

Red