Home Notizie Cronaca Roma

Getta i rifiuti da Ponte Marconi, una situazione già segnalata

Tante le segnalazioni di cittadini e istituzioni, ma sugli interventi pesa la sovrapposizione di competenze

SHARE
ponte-marconi-roma

MARCONI – In questi giorni ha campeggiato sulle pagine della cronaca romana la fotografia di una signora intenta a lanciare rifiuti dal parapetto di Ponte Marconi direttamente sulla banchina del Tevere. Immediate le denunce e le affermazioni di sdegno, ma a quanto pare il fenomeno non sarebbe nuovo e la stessa signora anziana (senza fissa dimora nota in zona) sarebbe già stata segnalata in diverse occasioni. Nella mattinata del 24 dicembre alle 11.00 circa la signora si è fermata con la sua automobile su Ponte Marconi in divieto di sosta. Ha tolto dalla vettura alcune buste nere contenenti rifiuti (presumibilmente organici) e le ha svuotate oltre il parapetto. Non contenta la donna ha gettato nel Tevere anche le buste di plastica nere ormai vuote.

LA REAZIONE DEL CAMPIDOGLIO

Immediata la reazione del consigliere comunale del M5s e presidente della Commissione Ambiente, Daniele Diaco, che è tornato a parlare degli ‘zozzoni’ che gettano rifiuti indiscriminatamente senza alcuna remora per l’ambiente: “Gli zozzoni non arrestano le loro azioni vandaliche e ad alto tasso inquinante nemmeno durante le feste natalizie. Anzi, forse qualche goccio di punch e rosolio in più sembra accelerare la loro furia devastatrice. Così negli scorsi giorni, dopo aver accostato la sua auto al marciapiede, una donna è scesa portando con sé dei rifiuti e li ha gettati sulla banchina del Tevere. Ciò che è davvero assurdo è che tutto questo è avvenuto in pieno giorno e sotto gli occhi di tutti. A questo punto – conclude Diaco – ci auguriamo che le forze dell’ordine vadano fino a fondo alla faccenda e riescano a mettere in riga l’ennesima zozzona de’noantri”.

UNA SITUAZIONE GIÀ SEGNALATA

Naturalmente non sono mancate le repliche da parte degli esponenti politici locali. In particolare è l’ex consigliere del Municipio XI di Fdi, Marco Palma, ad aver sottolineato che questa vicenda viene da lontano e che coinvolge una senza fissa dimora segnalata in passato proprio per questo tipo di comportamenti. “Una vicenda segnalata più volte sia dai residenti che da noi consiglieri – spiega Palma – Il problema più grave dì questa comunità cittadina è l’indifferenza con cui l’Istituzione, a volte, non risponde alle esigenze e le istante che vengono rappresentare”. Il mancato intervento in questo caso, secondo il consigliere Palma, sarebbe di natura principalmente geografica. Quello di Ponte Marconi infatti è un territorio di confine tra i Municipio XI e VIII, all’interno del quale è quindi difficile individuare la giusta competenza: “Questo potrebbe aver complicato l’assunzione della responsabilità dell’intervento anche di natura sociale – spiega Palma – Per questo rinnovo alla direzione della sala operativa sociale di Roma Capitale la richiesta di intervento per cercare di assistere la signora e porre fine a questa storia”.

LeMa