Home Rubriche City Tips

Giardino di Roma: all’EUR in 28 minuti? Basterebbe una fermata del 709

La richiesta del CdQ sembra essere rimasta inascoltata: “Una sola fermata dimezzerebbe i tempi di percorrenza che oggi sono almeno di un’ora”

SHARE

ROMA – Ad oggi per andare con i mezzi pubblici dal quartiere Giardino di Roma (Municipio X a due passi da Vitinia) all’EUR si impiegano perlomeno 60 minuti. Il percorso è tortuoso: bisogna prendere due autobus oppure la Roma-Lido e la Metro. Il tutto considerando ritardi, lunghe attese e treni soppressi. Oppure l’unica alternativa è il mezzo privato, andando ad aumentare il traffico sull’Ostiense o sulla Colombo. Una soluzione però ci sarebbe, è quella che i cittadini del Comitato di Quartiere Giardino di Roma propongono da tempo: basterebbe solo una fermata del Bus per dimezzare i tempi di trasporto e diminuire il traffico privato.

BASTEREBBE UNA SOLA FERMATA

Negli ultimi mesi i cittadini hanno richiesto a gran voce l’istituzione di una nuova fermata della linea bus 709 (attualmente in funzione) su via M. Troisi. Richieste sono state inviate a tutti gli organi competenti, senza però ottenere alcuna risposta. “La nuova fermata – scrivono dal CdQ – non comporterebbe nessuna spesa aggiuntiva alla società ATAC in quanto la linea 709 è già operativa con soltanto 20 fermate mentre la media delle altre linee è di circa 31 fermate. Il quartiere necessità con urgenza della nuova fermata, poiché darebbe la possibilità ai circa 18.000 residenti di raggiungere con un solo bus il quartiere di Mezzocammino, il centro commerciale Euroma2, il Palalottomatica, l’Ospedale S.Eugenio, le scuole dell’EUR e la fermata della metro EUR Fermi, dove il 709 fa capolinea”.

DIMEZZARE I TEMPI PER COLLEGARE IL QUARTIERE

Naturalmente dimezzare i tempi di percorrenza (che arriverebbe a circa 28 minuti) darebbe molte opportunità al quartiere, soprattutto per i più govani: “La necessità di una nuova fermata è stata sollecita al Comitato di quartiere da moltissimi residenti, in particolare dai giovani”, spiegano dal CdQ. Basterebbe una fermata per collegarli ai servizi dell’EUR, ai cinema, ai centri sportivi e, in poche altre fermate di metro, al centro città. La domanda dei residenti è chiara: cosa si sta aspettando?

Red