Home Rubriche City Tips

Municipio Solidale: due giorni di raccolta alimentare in Municipio VIII

I volontari di 31 associazioni saranno presenti su tutto il territorio municipale il 29 e 30 maggio

SHARE

MUNICIPIO VIII – Proseguono anche in questa Fase 2 le iniziative della piattaforma Municipio Solidale, la rete online (questo il sito) nata nei primi giorni dell’emergenza sanitaria per raccogliere e diffondere iniziative di solidarietà e aiuto. Quella lanciata per il 29 e 30 maggio è una due giorni all’insegna della solidarietà per la raccolta di generi alimentari. “Nel Municipio VIII il processo di sostegno alla cittadinanza va avanti – spiegano dalla rete – con 31 associazioni di volontariato del territorio impegnate ogni giorno insieme agli esercizi commerciali che si sono resi disponibili fin dall’inizio della pandemia per la spesa sospesa”.

DUE GIORNI DI SOLIDARIETÀ

L’iniziativa, spiega il minisindaco Amedeo Ciaccheri in una nota, è stata presa per continuare a far fronte alle molte difficoltà (soprattutto economiche e sociali) cresciute nei quartieri nelle ultime settimane: “Leggiamo un po’ ovunque dei disagi in aumento in varie zone della città perché i pacchi alimentari promessi dal Campidoglio non vengono distribuiti. Ad oggi Roma Capitale non ha presentato un piano per il proseguo del sostegno all’esigenza alimentare, come invece hanno fatto gli altri comuni italiani – afferma Ciaccheri – Abbiamo deciso, davanti all’immobilismo della giunta Raggi sulle politiche sociali cittadine, di rilanciare la nostra azione, per non lasciare solo e indietro nessuno”. La due giorni dedicata alla solidarietà vedrà i volontari presenti in molti luoghi del territorio del Municipio VIII (piazze e supermercati) per raccogliere derrate alimentari e sostegni economici per le persone e le famiglie che si trovano in una situazione di fragilità.

L’APPELLO AL CAMPIDOGLIO

L’appello lanciato assieme a questa ‘due giorni’ è rivolto al Campidoglio e parla di un piano cittadino di sostegno all’emergenza sociale, “condiviso e disegnato assieme agli Enti di prossimità perché le risposte da dare alla domanda di bisogno sono in aumento e l’amministrazione Raggi si è fatta trovare impreparata – conclude Ciaccheri – Non c’è più tempo da perdere”. Questa iniziativa arriva inoltre sulla scia di altre manifestazioni (l’ultima delle quali a via della Moletta davanti la sede della Casa della Città) per chiedere maggiore attenzione alle nuove fragilità nate in questa situazione di emergenza sanitaria.

Red