Home Notizie Cronaca Roma

Roma: anche NaturaSì per la Spesa Sospesa

Partita la collaborazione con il Campidoglio per l’avvio di punti per la Spesa Sospesa

SHARE

ROMA – Roma Capitale e NaturaSì avviano la collaborazione per l’iniziativa di Spesa Sospesa che l’insegna di distribuzione alimentare dedicata al biologico lancia da oggi anche nei 28 punti vendita in città. Come spiegano dal Campidoglio, sarà possibile, per chi si reca a fare la spesa presso NaturaSì, acquistare generi alimentari biologici da lasciare negli appositi contenitori alle casse perché siano consegnati attraverso la rete di distribuzione messa in piedi dall’Amministrazione Capitolina, a singoli e famiglie in stato di bisogno.

L’INIZIATIVA DELLA SPESA SOSPESA

Le consegne saranno effettuate grazie alla squadra di dipendenti capitolini che si sono offerti volontari per supportare la distribuzione dei pacchi di generi alimentari in questa fase delicata. “Stiamo agendo su tutti i fronti per sostenere i cittadini in difficoltà – afferma la Sindaca Raggi – Grazie a un lavoro di rete, in cui vogliamo includere tutti coloro che possono contribuire insieme all’Amministrazione, come le associazioni, Protezione Civile, Polizia Locale, parrocchie e anche le aziende che sono sul nostro territorio, rafforziamo ogni giorno i servizi per i più fragili”. Anche dall’Assessorato Persona, Scuola e Comunità Solidale si parla di ottimi risultati: “Otteniamo sempre maggiori risultati a vantaggio dei cittadini e questo è fondamentale in un momento in cui la velocità e la capillarità degli interventi rivestono un’importanza cruciale – afferma l’assessora Veronica Mammì – Questa iniziativa andrà a rafforzare la consegna, già in corso, di 45 mila pacchi di generi alimentari che come Amministrazione abbiamo acquistato e stiamo distribuendo ogni giorno su tutto il territorio”.

LA COLLABORAZIONE CON NATURASI

La collaborazione tra Roma Capitale e NaturaSì era cominciata già nei giorni scorsi, con i primi 200 pacchi di generi alimentari donati a Roma, contenenti oltre 3000 confezioni di cibo biologico, tra cui latte, caffè, olio, pomodoro, farina, biscotti, pasta e tonno, che si sono così aggiunti ai pacchi acquistati dall’Amministrazione già in distribuzione in città. “Continuare a lavorare per garantire beni di prima necessità ma anche per essere un punto di riferimento per i cittadini, soprattutto per i più fragili – dichiara l’Amministratore delegato di NaturaSì Fausto Jori – Questo è lo spirito che ci spinge a dare il meglio di noi ogni giorno, convinti che usciremo da questa situazione difficile se lo faremo insieme”.

Red