Home Notizie Cronaca Roma

Roma: grazie al Servizio Giardini sanificati più di 2mila chilometri di strade

Prosegue il lavaggio quotidiano straordinario per contrastare la diffusione del Coronavirus

SHARE

ROMA – Continua la sanificazione delle strade della capitale con ogni mezzo per scongiurare la diffusione del Covid-19. Per la pulizia straordinaria sono impiegati in questi giorni mezzi Ama, idranti della Polizia dello Stato e autobotti del Servizio Giardini. Nello specifico questi ultimi hanno irrorato la scorsa settimana oltre 1 milione di litri di soluzione igienizzante lungo più di 2 mila chilometri di vie della città. La pulizia ha interessato in particolare strade vicine a luoghi particolarmente frequentati come mercati rionali, farmacie, ospedali, commissariati e Municipi. Per la pulizia sono state impiegate 7 autobotti del Dipartimento Tutela Ambientale, ognuna con una capienza di 10mila litri. L’irrorazione avviene con un sistema a pioggia che, rispetto ai sistemi a pressione, riduce il sollevamento di polveri e micro depositi. A parlarne è una nota del Campidoglio.

LE PULIZIE

Nello specifico, sono state sanificate le strade e le aree limitrofe ai mercati rionali giornalieri dei Municipi II, III, IV, V, VI, VII, VIII, IX e X. È stata poi effettuata una pulizia straordinaria delle vie adiacenti a farmacie e sedi della Asl (per un totale di 750 presidi) in tutta Roma di cui 40 solo a Ostia e in altre zone del Municipio X. Non sono mancate ovviamente le sanificazioni davanti agli ospedali, luoghi verso i quali più che mai è importante tenere alta l’attenzione. Al momento, fa sapere una nota del Campidoglio, sono state pulite le strade limitrofe ai presidi ospedalieri siti nei Municipi I, II, V, VI, XI, XII e XIII. Tra i vari ospedali interessati il San Camillo, lo Spallanzani, il Vannini e il Santo Spirito.
Non sono mancate poi le operazioni effettuate sulle grandi arterie: sono state irrorate con igienizzante le consolari Cassia e Flaminia. Interessate dalla pulizia straordinaria poi anche le vie davanti a sedi delle forze dell’ordine come commissariati di Pubblica Sicurezza, caserme dei Carabinieri, ma anche di Municipi e di Polizia Locale nei territori del VII, VIII, IX, X, XI, XII, XIII, XIV e XV.

Apt