Home Rubriche City Tips

Roma, #laculturaincasa: tutti gli appuntamenti su web e social

Il calendario degli appuntamenti digital delle istituzioni culturali di Roma fino al 10 maggio

SHARE

ROMA – Anche nella Fase 2 proseguono gli appuntamenti della campagna #laculturaincasa. Questi alcuni dei contenuti digital disponibili per la settimana fino al 10 maggio.

MUSEI CIVICI. La prima settimana digital di maggio parte con numerosi appuntamenti sui social @museiincomuneroma.it e @SovrintendenzaCapitolina. Nuove interessanti storie, ricche di notizie e curiosità, si aggiungono ai consueti percorsi tematici che hanno condotto finora alla scoperta delle opere dei Musei in Comune e dei monumenti cittadini grazie alla guida degli storici dell’arte e degli archeologi. Nell’ambito del progetto #laculturaincasa è attivo il contest #DomaniInArte, che invita gli artisti a inviare la fotografia (social@museiincomuneroma.it) di una propria opera che li rappresenti – e rappresenti tutti – in questa grave situazione globale, ma che sia anche un’immagine di speranza. Prosegue la rubrica #GiocaconiCapitolini: lunedì 4 si giocherà con Ritratto di donna di Giovanni Girolamo Savoldo e la soluzione si potrà scoprire giovedì 7.

Sono due le rubriche proposte dalla Centrale Montemartini nell’ambito delle iniziative #lemostreincasa e #ilmuseoincasa: lunedì 4 approfondimenti, aneddoti e storie legati alla mostra I Colori degli Etruschi e nel corso della settimana nuovi approfondimenti sui capolavori del Museo, curata da Serena Guglielmi.

Per il ciclo di incontri I martedì da Traiano ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, martedì 5 dalle 16.30 videoconferenza in diretta sulla piattaforma Zoom dal titolo In viaggio con gli scrittori: l’impero di città nei testi letterari, a cura di Alessandra Balielo. Leggendo le fonti, si compirà un itinerario attraverso l’architettura urbana con gli occhi di Orazio, Ovidio, Tacito, Dione Crisostomo, Elio Aristide e tanti altri. Sempre martedì il Museo Pietro Canonica propone Amori e gelosie, quarta puntata del progetto divulgativo in podcast audio Radio Canonica, dedicato alla vita e alle opere dello scultore piemontese. Speciale novità in programma mercoledì 6 per la rubrica #ilmuseoincasa con nuovi approfondimenti video su alcuni capolavori del Museo, a partire dall’affascinante scultura che ritrae la baronessa siciliana Franca Florio, della cui storia Costantino D’Orazio rivelerà suggestivi segreti. Mercoledì 6 torna il racconto a puntate #conNoilungoleMura, dedicato alla riscoperta delle Mura Aureliane attraverso brevi video, diffusi sulla pagina Facebook del Museo delle Mura.

Con La Casina delle Meraviglie, il Museo della Casine delle Civette conclude il racconto sulla dimora del Principe Giovanni Torlonia mercoledì 6 con l’ultimo episodio.

Tra le attività dedicate ai più piccoli, lunedì 4 prende il via CHI CERCA TROVA……animali al Museo, animali in Città, che coinvolge i bambini nella ricerca dei numerosi animali presenti nelle sale e nelle collezioni dei musei civici. Cani, elefanti, cavalli, leoni, lupi, tartarughe, cigni, aquile, tigri e oche, civette, lumache, serpenti, pipistrelli e molti altri potrebbero saltar fuori da un quadro o da una scultura o addirittura dai vetri di una finestra: basta cercare bene!

Dedicata alle conchiglie la prossima rubrica sulla pagina facebook del Museo Civico di Zoologia dal titolo Un mare di…conchiglie! con la pubblicazione di due articoli – lunedì 4 e mercoledì 6 – e un video – venerdì 8 – a cura del Responsabile della Collezione malacologica, dott. Massimo Appolloni.

Anche questa settimana, appuntamento fisso con gli astronomi del Planetario di Roma e le due web-series da loro curate: mercoledì 6 quinta puntata di Astri in Comune dal titolo Apoteosi e Catasterismi Imperiali, in cui gli astronomi si muoveranno fra le collezioni dei Musei Capitolini, della Centrale Montemartini e del Museo della Civiltà Romana. Si ragionerà di consacrazione nella religione romana e connessione con le stelle e i fenomeni naturali: eclissi, comete, ma anche tuoni e fulmini. Venerdì 8 Il Cielo dal Balcone presenta la sua sesta puntata intitolata La Vergine e l’Idra celeste, con due protagoniste d’eccezione: le costellazioni più grandi del cielo, la Vergine e l’Idra. Per seguire e scaricare i podcast è sufficiente andare sul sito www.planetarioroma.it.

PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI. #IPianiDelPalazzo, palinsesto digital propone anche questa settimana nuovi contenuti e materiali d’archivio. Tra gli appuntamenti martedì 5 alle 10.00 le Filastrocche animate a cura del Laboratorio d’arte. Una filastrocca e un illustratore per la mostra Tra Munari e Rodari. Parole e segni si uniscono per creare una pagina speciale che invita piccoli e grandi a partecipare a un progetto collettivo. Terzo appuntamento con Alessandro Sanna. Mercoledì 6 alle 10.00 per la rassegna la Democrazia dello sguardo incontro con Francesco Careri dal titolo Dall’esperienza alla visione progettuale. L’esperienza del museo e del territorio abitato che lo circonda. Possibili pratiche di esplorazione e lettura del tessuto urbano. Infine, domenica 10 alle 10.00 per il ciclo di conferenze Oltre la fotografia, il digital storytelling del World Press Photo, incontro condotto da Duilio Giammaria e Francesco Zizola, con Antonio Labbro Francia, Issa Touma, Jacopo Zanchini, modera Sara Alberani. Un dibattito per comprendere il futuro del giornalismo in rapporto alle tecnologie digitali.

MACRO. Presentazione del nuovo sito di Museo per l’Immaginazione Preventiva e nuovi progetti digitali, a partire dall’opera ideata dall’artista Olaf Nicolai, Museum as Bureau of Communication. Il museo assume in questo caso la funzione di un ufficio di comunicazione facendo da mediatore tra due persone che vogliono scambiarsi un messaggio sotto forma di cartolina. Ogni cartolina sarà illustrata da un’opera diversa scelta dal museo in base al contenuto del messaggio, attivando così una catena non solo comunicativa ma anche interpretativa tra il mittente, il museo e il destinatario. Sul sito www.museomacro.it nasce anche DISPATCH, una serie di podcast per offrire un bollettino sonoro del sapere che unisce estratti di libri, saggi, aforismi, poesie, articoli, comunicati stampa, tracce sonore, racconti. Proseguono inoltre sui social anche il racconto per opere e immagini, intorno a dieci concetti chiave, del manifesto di Museo per l’Immaginazione Preventiva e le clip JOMO, con nuovi ospiti internazionali sul canale IGTV @macromuseo.

BIBLIOTECHE DI ROMA. La Biblioteca Mameli con l’iniziativa Le meraviglie del V Municipio offre l’occasione per avere uno sguardo nuovo sulla realtà che ci circonda. Brevi testi informativi su testimonianze archeologiche o medievali, complessi dell’edilizia moderna, fabbriche e tanto altro saranno pubblicati sulla pagina Facebook della biblioteca per dare la possibilità di scoprire o approfondire arte, storia e curiosità del territorio, anche con l’aiuto di bibliografie di orientamento realizzate a partire dal catalogo di Biblioteche di Roma.

Tra i nuovi appuntamenti, nel segno della campagna #laculturaincasa, c’è anche la rubrica Jukebox letterario, un suggestivo percorso di libere associazioni per ispirare la lettura e l’ascolto musicale. Ogni martedì, giovedì e sabato sarà pubblicata sulla pagina facebook dalla Biblioteca Europea, che cura l’iniziativa, una storia in cui un libro verrà abbinato a una canzone. La domenica un post raccoglierà e spiegherà i binomi.

Per Letture d’Oriente, percorso nella narrativa orientale proposto dal Servizio Intercultura, in collaborazione con la Biblioteca Mandela, lunedì 4 maggio, a partire dalle 18.00 si viaggerà in compagnia di Orientalia editrice con il romanzo cinese Le avventure di un ragazzo brutto, a cura di Giovanni Vitiello, docente di Lingua e Letteratura cinese a L’Orientale di Napoli.

Martedì 5 maggio alle 12.00 è in programma invece la sesta e ultima lezione di Un secolo di migrazioni in Italia, iniziativa proposta dal Consiglio Nazionale delle Ricerche-Istituto di studi sul Mediterraneo, in collaborazione con Biblioteche di Roma. L’incontro, che chiuderà il ciclo, è dedicato a Gli ultimi 30 anni ed è a cura di Stefano Gallo. Tutte le lezioni sono visibili sulle piattaforme di Biblioteche di Roma e del Cnr-Ismed. Sempre martedì alle 16.00 si svolgerà la presentazione online del libro Se il mare finisce – Racconti multimediali migranti (Terre di Mezzo, 2019), antologia dei testi finalisti del concorso DiMMi, Diari Multimediali Migranti 2018. L’appuntamento, a cura di Biblioteche di Roma e Cnr Ismed in collaborazione con l’Archivio Diaristico Nazionale, l’Archivio Memorie Migranti e Amref, sarà in diretta Facebook sulla pagina di Biblioteche di Roma e di Roma Multietnica. Interverranno Massimiliano Bruni (Archivio Diaristico Nazionale), Alessandro Triulzi (Archivio Memorie Migranti), Gaia Colombo (Amref Health Africa) e, tra gli autori del volume, Clementine Pacmogda, Bakary Jobe, Fernanda Gonzalez. Modererà Stefano Gallo (Cnr-Ismed).

Per i più piccoli e non solo, continuano infine gli appuntamenti con le Favole al telefonino delle Mamme Narranti di Andrea Satta, pediatra e cantante dei Têtes de Bois. Mercoledì 6 saranno proposti dal servizio Intercultura https://www.facebook.com/pg/romamultietnica.it due video: alle 12.00 sarà la volta di Silvia e Aurora, mentre alle 15.00 toccherà a un narratore d’eccezione: il grande vignettista Sergio Staino che racconterà la favola del principe e della gru.

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA. Prosegue  con l’hashtag #AuditoriumLives il palinsesto online sui canali Facebook, Instagram, Twitter, Spotify, Telegram. Tra gli altri appuntamenti, lunedì la consueta rubrica Ascendenti Musicali. Martedì 5 avremo il podcast delle Lezioni di Storia che questa settimana a partire dalle 11.00 ci racconteranno la figura di Eleonora Duse. Mercoledì 6 il podcast dei Dialoghi Matematici con un appuntamento dedicato alla studiosa e icona del femminismo francese Sophie GermainGiovedì 7 il podcast delle Lezioni di Arte con la lezione dell’esperta restauratrice Cinzia Leonardi che ci racconterà come Restaurare Leonardo. Venerdì 8 #AuditoriumLives sarà dedicata alla Lezione di rock a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo, questa settimana dedicata al percorso musicale Da Bob Dylan ai Pink Floyd. La domenica sarà come sempre dedicata alla scoperta dell’Auditorium  e dei suoi magnifici spazi, musei e sale.

CASA DEL JAZZ.  Nuovi artisti si aggiungono alla programmazione online per #IoRestoaCasa del Jazz sui canali social di Villa Osio Facebook, Instagram, Twitter: martedì 5 sarà ospite con un assolo Max Ionata, considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani. Mercoledì 6 il contrabassista Enzo Pietropaoli suonerà una toccante Mother Earth di Neil Young. Giovedì 7, invece, al pianoforte Enrico Zanisi con un brano di sua composizione dal titolo Recitativo. Venerdì 9 Rita Marcotulli eseguirà al piano un piccolo divertissement dal titolo Pillole di gioia. Infine sabato 9 avremo ospite con un assolo Manlio Maresca, chitarrista romano classe 1977.

ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA. Su www.santacecilia.it e sui social dell’Accademia, giovedì 7 alle 19.30 Andrés Orozco-Estrada, alla guida dei complessi ceciliani, dirige La Creazione di Haydn, un oratorio nel quale vengono raccontati i sette giorni della nascita dell’Universo. Tutto appare informato a una positiva fiducia, ad un’ottimistica e commossa visione del farsi delle cose, della natura e delle sue creature secondo un atteggiamento che fu tipico dell’epoca ma che traduce anche l’animo e il sentimento del compositore giunto alla fine della carriera e all’apice della notorietà. Il cast vocale è formato da Christiane Karg soprano, Benjamin Bruns tenore, Günther Groissböck basso. Venerdì 8 alle 20.30 sono protagonisti due interpreti che sono da tempo entrati nell’aura del mito: Martha Argerich e Yuri Temirkanov che si incontrano per eseguire con l’Orchestra di Santa Cecilia il Concerto n. 1 per pianoforte e tromba di Šostakovič, pagina scoppiettante di vitalità nella scrittura originalissima che mette in risalto anche una tromba solista. Uno dei cavalli di battaglia della pianista argentina che conferma con questa ulteriore presenza il suo legame con l’Accademia di Santa Cecilia. Tromba solista Giuliano Sommerhalder. Temirkanov si cimenta poi nella Sinfonia n. 94 “la Sorpresa” di Haydn in cui ad un certo punto inaspettati interventi dei timpani interrompono il vorticoso e tipico ticchettio del procedere ritmico e melodico che è in genere tipico delle Sinfonie di Haydn e poi con il fluire rigoglioso dell’Ottava Sinfonia di Dvořák, pagina intrisa di un dolce lirismo e da elementi mutuati dalla tradizione musicale boema, uno dei vertici della parabola compositiva del musicista. Sabato 9 alle 18.00 l’Orchestra e il Coro dell’Accademia guidati da Antonio Pappano eseguono la Sinfonia n. 6 “Pastorale” e la Sinfonia n. 8 di Beethoven e Ludwig Frames per coro e orchestra, nuova commissione che Santa Cecilia aveva  affidato al violoncellista e compositore Giovanni Sollima.

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA. Sul canale You Tube ufficiale del Teatro youtube.com/user/operaroma martedì 5 maggio alle 20.00 una prima visione assoluta in streaming per il Teatro Digitale dell’Opera, sarà possibile assistere al dramma lirico in quattro parti Ernani di Giuseppe Verdi, nella messa in scena che ha inaugurato la stagione 2013-2014, un capolavoro ricco di arie bellissime come “Ernani, involami” e di popolari momenti corali come “Si ridesti il Leon di Castiglia”. Sul podio dell’Orchestra capitolina il direttore Riccardo Muti che delle opere di Verdi conosce e interpreta ogni sfumatura, ogni momento con passione e finezza. Alla base della storia l’omonima opera teatrale di Victor Hugo “manifesto” del romanticismo teatrale francese.

La regia di questo nuovo allestimento è firmata da Hugo de Ana, uno dei più noti registi del teatro musicale contemporaneo che ha ideato anche scene e costumi. Da non perdere inoltre la rubrica Opera in pillole, due appuntamenti settimanali con il musicologo Giovanni Bietti, due viaggi di dieci minuti circa per approfondire il prezioso mondo dell’opera: a partire da mercoledì 6 conosceremo meglio Il recitativo, mentre sabato 9 Il fuori scena. Sempre sul canale You Tube, è possibile trovare anche le puntate precedenti di questa nuova iniziativa.

FONDAZIONE CINEMA PER ROMA. Prosegue l’iniziativa Backstage: il cinema e i suoi mestieri che raccoglie in video una serie di testimonianze firmate da alcuni dei più noti e apprezzati professionisti del grande schermo. Dopo il viaggio nel mondo della recitazione con Anna Foglietta e Pierfrancesco Favino, si prosegue con altre tre clip che saranno condivise ogni volta alle 12.00 sul sito www.romacinemafest.org e attraverso i canali social della Fondazione @romacityfest: lunedì 4 maggio parlerà Daniele Luchetti (regia), mercoledì 6 Daniele Ciprì (fotografia) e venerdì 8 Nicola Guaglianone (sceneggiatura). Sui social @romacinemafest torna la rubrica per rivedere o riscoprire, attraverso le piattaforme di streaming, i film delle passate edizioni della Festa del Cinema: appuntamento martedì 5 alle 12.00 con La diseducazione di Cameron Post di Desiree Akhavan, giovedì 7 ancora alle 12.00 Room di Lenny Abrahamson e venerdì 8 sempre allo stesso orario Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan.

CASA DEL CINEMA. Nuova settimana di appuntamenti sui canali social della Casa. Si comincia oggi, lunedì 4 maggio, con la consueta rubrica I lunedì della Cineteca, che ripropone il meglio degli incontri realizzati in collaborazione con CSC-Cineteca Nazionale. Ad aprire questa settimana, la pubblicazione dell’incontro con Fausto Brizzi e Gianni Zanasi, ex allievi della scuola, in occasione della celebrazione per gli 80 anni del Centro Sperimentale di Cinematografia. Martedì 5 maggio, parola a Giorgio Gosetti che per la rubrica La cineteca del direttore parlerà del capolavoro di Mario Monicelli L’armata Brancaleone. Il direttore tornerà poi il giovedì 7 con un pensiero dedicato a All That Jazz di Bob Fosse e domenica 10 con una edizione speciale dedicata al compleanno di Ettore Scola. Anche in questa settimana si confermano gli appuntamenti con le rubriche storiche della programmazione digital, a cominciare da La parola al critico che tornerà mercoledì 6 con un’edizione di Fictionmania di Fabiana Sargentini dedicata alla serie tv I love Dick. Per poi proseguire con My Best Movie Line, il gioco Instagram che permetterà di entrare nelle stories del profilo della Casa del Cinema inviando la frase indimenticabile tratta da un film; il quiz sul cinema da fare insieme; i festeggiamenti per i compleanni di attori e registi celebri e la riproposizione di frasi celebri del cinema. Inoltre, fine settimana ricco di appuntamenti a partire già da venerdì 8, giorno in cui saranno pubblicati i nuovi episodi di Villa Borghese: profumo di cinema, ricordi di film e attori, di set e di ciak dalla Casina delle Rose alla Casa del cinemaa cura di Mario Di Francesco e di Cinema da leggere, la rubrica dedicata ai testi sul cinema, che dedicherà il suo spazio settimanale al libro Fellini inedito di Jonathan Giustini. Sabato 9 per La casa del cinema ripropone continueranno, invece, le lezioni di Cinema del passato, questa volta con il regista messicano Alejandro Gonzales Inarritu, che incontrò il pubblico della Casa del Cinema in occasione della presentazione del film Babel. Anniversario importante domenica 10 nel giorno del compleanno di Ettore Scola, la Casa ricorderà il regista con un’edizione speciale la riproposizione di uno storico incontro di Percorsi di cinema (a cura di ANAC) condotto da Francesco Ranieri Martinotti, in cui Ettore Scola raccontava il film La terrazza e il suo cortometraggio 1943-1997. Inoltre, già dalle 20.00 di sabato 9 e fino alle 24 di domenica 10, sarà possibile vedere, grazie a Carlo Degli Esposti e alla Palomar, il documentario Ridendo e scherzando con la partecipazione di Pif, per la regia di Silvia e Paola Scola. Infine, domenica 10, si rinnoverà anche l’appuntamento con il viaggio nel mondo del documentario in compagnia di Maurizio Di Rienzo, curatore della rassegna ItaliaDoc che si svolge alla Casa del Cinema da 14 anni, il quale parlerà di Vaccini di Elisabetta Sgarbi.

TEATRO DI ROMA. #TdROnline continua ad arricchire l’offerta culturale su tutti i canali social del Teatro Facebook, Instagram e YouTube. A cominciare con il consueto appuntamento di martedì alle 16 con il talk dedicato all’Arlecchino di Valerio Binasco, spettacolo approfondito attraverso i temi contemporanei della fame e della povertà, con i contributi del critico cinematografico Alberto Crespi e della giornalista Marta Fana, nel tentativo di connettere la maschera della commedia dell’arte ai nuovi racconti sul presente.

Platea virtuale dedicata alla parola poetica e letteraria, che anche giovedì si presenta con un doppio appuntamento: alle 12.00 Lino Musella dà voce a uno dei passaggi più evocativi delle Lettere a un giovane poeta di Rainer Maria Rilke, regalando al pubblico un’intesa lettura, soltanto da ascoltare, per perdersi nei pensieri e nei labirinti di questo breviario poetico sulla vita e sull’essere al mondo; mentre alle 16.00 secondo appuntamento con Roberto Rustioni che legge frammenti dalle opere di Anton Cechov, con cui omaggiare in questo particolare momento il personale sanitario attraverso i versi dello scrittore russo, anche medico, che ha dedicato immense parole alla scena destinate a farsi anche carne e umanità. A spasso tra le pagine di fantascienza che agganciano il presente, venerdì alle 16.00 con lacasadargilla che propone L’anello debole, un’opera narrativa per parole e immagini, dal racconto La soluzione della mosca di Alice Bradley Sheldon, scrittrice costretta a travestire al maschile il suo vero nome firmandosi James Tiptree Jr. L’opera verte attorno al dilagare di un virus che colpisce gli uomini rendendoli assetati di sangue femminile, un’epidemia di violenza di genere che fa emergere ‘l’anello debole’ nel sistema di sopravvivenza degli umani.

Nelle spire di questo tempo sospeso alle 16.00 Giorgina Pi con Bluemotion guardano al mito classico con Tiresias, appunti dalla vita di adesso, per uno sguardo sul presente servendosi di quello dell’indovino cieco che vede oltre il visibile, partendo da Resta te stessa, la riscrittura che ne ha fatto Kate Tempest.

Giorgio Barberio Corsetti continua a tenere aperto un dialogo diretto con artisti italiani e internazionali che incontra virtualmente per rinnovare la conversazione sul teatro e immaginare il teatro che verrà. Questa settimana doppio appuntamento con due potenti figure femminili della scena contemporanea: mercoledì alle 19.00 l’incontro con la scrittura inesorabile di Lucia Calamaro, drammaturga e regista, tre volte premio Ubu, che ha saputo inventare una nuova lingua teatrale, autoriale e pervasiva, nel tentativo di scandagliare la psiche umana; sabato alle 21.00 l’incontro con la scrittura centrata sul corpo di Phia Ménard, regista, artista performativa e giocoliera francese, che sfida le convezioni e il diritto di essere fuori norma; con la sua compagnia Non Nova è stata apprezzata con Vortex eL’après-midi d’un foehn al Teatro India lo scorso febbraio, e tornerà protagonista all’Argentina nella prossima stagione.

Radio India continua a riempire i silenzi, trasformando in ascolto la dimensione ‘dal vivo’, paesaggi e performance, dalla musica alla parola al suono, tutti i giorni live dalle 17.00 alle 20.00 e in diretta streaming su www.spreaker.com, poi in podcast anche su spotify e social del Teatro.

Oltre alla programmazione consueta, le strisce quotidiane accolgono ospiti d’eccezione: nella rubrica Disco presenta Blood on the tracks di Bob Dylan mercoledì 6 Asia Argento; ospite della rubrica Record giovedì 7 la protagonista sarà Laura Scarpini intervistata da Michele Di Stefano; mentre venerdì 8 Daria Deflorian in Persone, incontra Enrico Castellani di Babilonia Teatri; sempre venerdì in Sparizioni ospite speciale di Muta Imago è John CasconeNon mancheranno gli appuntamenti domenicali con Luce sull’Archeologia alle 12.00 e le attività per le nuove generazioni con il programma di esercizi e giochi di teatro in pillole del Piero Gabrielli alle 11.00 e le Fiabe della Buonanotte di teatrodelleapparizioni alle 21.00, anche mercoledì e venerdì.

ROMAEUROPA FESTIVAL.  Appuntamento venerdì 8 maggio alle 20.30 con una proposta nata dalla collaborazione tra Bim, Romaeuropa e Mymovies. Sulla piattaforma MymoviesLive verrà diffuso in streaming gratuito il film candidato al Premio Oscar, Pina di Wim Wenders introdotto da un dibattito in diretta che vedrà protagoniste Monique Veaute (Presidente della Fondazione Romaeuropa), Gaia Clotilde Chernetich (dramaturg, autrice e studiosa di danza e teatro), Aida Vainieri (danzatrice Tanztheater Wuppertal Pina Bausch) e Francesca Pennini (danzatrice e coreografa).

NUOVO CINEMA AQUILA. Continua la proposta sui canali social – facebook e instagram – de il #ildiariodellachiusura. Lunedì 4 verrà lanciato il contest Andrà tutto bene – Diari filmati ai tempi del coronavirus’ #andràtuttobene. Martedì 5 e sabato 9 il Diario propone invece il breve TG The Show Must Go On, notizie dall’Italia e dal Mondo sul complicato momento che sta passando l’industria cinematografica (nell’ultima puntata ospite Stefano Balassone, ex-vicedirettore di Rai 3) #theshowmustgoon. Mercoledì 6domenica 10 saranno poi consigliate le migliori pellicole scelte, per i fedelissimi, tramite sondaggi dando precedenza a quelle visibili gratuitamente, per le quali sarà fornito direttamente il link per la visione #laquilaconsiglia  #ilcinemalofaitu. Giovedì 7 sarà quindi la volta de L’Aquila in pillole, brevi segnalazioni su film di ieri e di oggi adatti al pubblico della sala per condividere informando e strappando un sorriso #laquilainpillole. Infine venerdì 8 il Diario, come ogni venerdì, renderà disponibili per la visione i cortometraggi selezionati per la settimana, appuntamento per Il Maggio di Milano, sezione dedicata ai lavori giunti a noi dal capoluogo lombardo, sarà Tempi di Ghisa di Jacopo Benini, Irene Borchi, Francesco Di Gioia e Federico Di Leo) #icortidellaquila  #aicorticiteniamo #ilmaggiodimilano. 

Red