Home Rubriche City Tips

Vaccinazioni obbligatorie nel Lazio: Associazione Codici chiede il ritiro dell’Ordinanza

Contro i vaccini antinfluenzali obbligatori per gli over 65 l’Associazione prometti ricorso al Tar

SHARE

REGIONE LAZIO – L’Associazione Codici punta il dito contro l’ordinanza firmata dal Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, in merito alla prossima campagna di vaccinazioni antinfluenzali sul territorio laziale. Nel testo si impone e rende obbligatoria questo tipo di vaccinazione per tutti i cittadini over 65 e per il personale sanitario. Obiettivo di questa ordinanza è quello di rendere più facile un’eventuale diagnosi virale, come quella effettuata per il Covid19.

L’ORDINANZA

L’Associazione Codici però ha parlato di “un fatto gravissimo” perpetuato con una ordinanza che sarebbe ‘incostituzionale’. A dichiararlo è il segretario nazione di Codici, Ivano Giacomelli: “Ci sembra doveroso che i consiglieri regionali si attivino per revocare un provvedimento che viola la libertà fondamentale della persona. L’ordinanza è incostituzionale, irragionevole e scientificamente infondata”.

IL RICORSO AL TAR

La richiesta dell’Associazione è quella quindi d ritirare il provvedimento: “Ci auguriamo che la politica si attivi per mettere fine a questa iniziativa gravissima – aggiunge Giacomelli – In caso contrario, saremo costretti a ricorrere al Tar per tutelare i cittadini, danneggiati da un provvedimento che interviene in ambiti dei diritti fondamentali dell’individuo senza averne i poteri costituzionali”.

Red