Home Notizie Regione

Regione: con bando Vitamina G finanziati 100 progetti under 35

Sale a 2,3 milioni lo stanziamento dedicato al progetto che punta a una ripartenza con protagonisti i giovani

REGIONE – Si chiama Vitamina G ed è un progetto che punta alla ripartenza della Regione Lazio attraverso il finanziamento di giovani under 35 e delle loro proposte. Vista la massiccia partecipazione al bando la Pisana ha lavorato per incrementare i fondi a disposizione, che ammonteranno a 2,3 milioni di euro. Aumento, insieme allo stanziamento, anche il numero dei progetti che verranno premiati: sono infatti 100 i progetti selezionati (e non più 64 come stabilito inizialmente) cui verranno destinati 25mila euro a fondo perduto ciascuno.

VITAMINA G E I PROGETTI VINCITORI

Vitamina G è un progetto realizzato nell’ambito del programma GenerAzioni Giovani delle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostengo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la Gioventù. Nei giorni scorsi sul sito della Regione Lazio, nella sezione dedicata all’iniziativa (www.regione.lazio.it/vitaminag) è stata pubblicata la graduatoria dei progetti. Al bando hanno partecipato oltre 1.360 iniziative di cui 1.029 sono state ammesse alla valutazione finale. I progetti che saranno finanziati, ad oggi 64, nelle prossime settimane diventeranno 100, grazie a un impegno economico che sarà varato dalla Giunta Regionale. In particolare la Regione ha triplicato la somma di partenza a disposizione, arrivando ad investire su Vitamina G un totale di circa 2,3 milioni di euro. I progetti vincitori sono distribuiti su tutto il territorio regionale: 72 a Roma, 5 a Viterbo, 6 a Rieti, 10 a Frosinone e 7 a Latina. In totale saranno coinvolti direttamente 1.000 giovani del Lazio, con un impatto su oltre 10mila persone interessate dalle attività. I progetti vincitori saranno supportati da Tutor e Vitamina G diventerà anche un hub fisico con sede in un coworking dedicato a tutti i giovani che vorranno lavorare insieme facendo rete a Roma (in via Via Ostilia, 36, zona Colosseo). Svariati i campi all’interno dei quali insistono i progetti selezionati: imprenditoria, associazionismo, creatività, arte, formazione, ambiente, energie rinnovabili, servizi e attività per i più fragili: “Una cura a base di intraprendenza che fa ripartire tutta la Regione, dalla Capitale ai grandi centri, fino ai piccoli comuni”, si legge nella nota diffusa mercoledì scorso dalla Pisana.

Ads

I COMMENTI

La Regione Lazio riparte dai giovani con Vitamina G, una grande scommessa per la nuova generazione che avrà a disposizione maggiori opportunità, servizi e spazi per realizzare progetti di innovazione culturale, sociale e tecnologica. Una sorta di cura energetica e ricostituente per far ripartire tutta la Regione, che ha coinvolto oltre 1.000 giovani del nostro territorio e che li vedrà protagonisti dal punto di vista economico, culturale e sociale del nostro territorio” ha dichiarato il Presidente della Regione , Nicola Zingaretti nell’annunciare i 100 progetti vincitori. “La Regione Lazio – ha seguitato il Governatore – finora ha sempre investito nelle politiche giovanili e nel futuro dei nostri ragazzi e grazie a questo progetto raggiungiamo l’obiettivo di valorizzare proprio i loro talenti e le loro idee”. “Nel Lazio – ha continuato Lorenzo Sciarretta, Delegato alle Politiche Giovanili del Presidente della Regione Lazioc’è un fermento giovanile immenso che vuole partecipare alla ricostruzione del paese. Migliaia di ragazze e ragazzi hanno tirato fuori le loro idee migliori per i loro territori, scrivendo progetti e confrontandosi con un bando pubblico che nel Lazio non c’era mai stato. Con Vitamina G c’è una Regione che è al fianco delle nuove generazioni e scommette sul loro protagonismo e sulle loro idee per cambiare la comunità e creare nuovi modelli di sviluppo”.

Apt

Previous articleImma Battaglia è la candidata di Liberare Roma alle primarie
Next articlePresentato il nuovo parco su Viale del Tintoretto