Home Municipi Municipio IX

Colle della Strega: tagliati 27mila mc di cemento

SHARE
renderingcolledellastrega

Diminuiscono le edificazioni, mentre si punta al parco pubblico

IL TAGLIO DEI MC – È con un atto di giunta che il Municipio IX ha quest’oggi tagliato da 72mila a 45mila metri cubi le cubature previste a Colle della Strega. I ‘palazzoni’, che verranno quindi ridimensionati, vedranno una differenza di circa 27mila mc, pari cioè al 37.5% dei volumi totali previsti. “Si tratta di una decisione storica che interviene dopo 15 anni di battaglie dei residenti per la salvaguardia dell’area, caratterizzata dall’elevato patrimonio di biodiversità e dall’alto pregio ambientale” ha annunciato Andrea Santoro, Presidente del Municipio IX.

LA PREVISIONE DEL PARCO – Con lo stesso atto approvato dalla Giunta si stabilisce anche che tutte le cubature avranno esclusivamente carattere residenziale e che l’amministrazione municipale sostiene la realizzazione del Parco pubblico di Colle della Strega nell’area ricompresa tra Colle di Mezzo e Giuliano Dalmata, come opera pubblica prevista nel programma di recupero urbano.

LAVORARE CON IL CAMPIDOGLIO – “L’atto approvato oggi di fatto vuole bloccare ogni piano speculativo nell’area – ha aggiunto Santoro – e rappresenta una meta importante per i residenti, i comitati di quartiere, le associazioni civiche e ambientaliste che hanno profuso ogni sforzo possibile per scongiurare l’impatto devastante di un programma di edificabilità troppo pesante, insostenibile per l’area che ha un tessuto edilizio a bassa densità – conclude il Presidente – Ora finalmente, possiamo avviare un più serio lavoro con il Campidoglio per garantire maggiori condizioni di tutela ad una porzione di agro romano che merita di essere più tutelato. L’incubo della colata di cemento a Colle della Strega può definitivamente svanire – ha concluso Andrea Santoro”.