Home Municipi Municipio VIII

Hotel di via Costantino: 20 giorni per la bonifica dell’area

SHARE
hotel costantino 17

Sono partiti oggi gli interventi. Dal Municipio: “Ora il Comune deve riprendersi l’hotel”

LA BONIFICA DELL’AREA – Nella giornata di ieri abbiamo dato la notizia della bonifica dell’area antistante l’albergo incompiuto di via Costantino nel quartiere San Paolo. Questa mattina abbiamo visitato il cantiere in occasione dell’inizio dei lavori, che dovrebbero durare circa venti giorni lavorativi

LA DIFFIDA DEL 2014 – Sono due le diffide che hanno portato il curatore fallimentare della società Acquamarcia a predisporre la bonifica. La prima è datata 21 maggio 2014 ed è firmata dal Municipio VIII, che predisponeva un tempo di 20 giorni prima di procedere in danno. È lo stesso Presidente Catarci, intervistato questa mattina, a spiegarci i passaggi verso la bonifica iniziata oggi: “Dopo quella diffida venne ripristinata la vigilanza nel cantiere, ma non vennero accettate altre intimazioni sulla messa in sicurezza dell’area e la nuova recinsione – spiega il minisindaco – Il Municipio, non avendo i circa 50mila euro necessari alla bonifica in danno, ha continuato a fare le sue pressioni. Intanto perché il Comune impugni la Convenzione Urbanistica – che al suo interno contiene anche le edificazioni di piazzale dei Navigatori Ndr – Bisogna acquisirlo, farlo valutare e sottrarne il valore dai 21 milioni di euro che i privati non hanno mai versato in opere pubbliche. Poi bisognerà cercare di completarlo autonomamente o con un bando”. Le possibilità con una struttura del genere sono molteplici, si è parlato spesso di un ostello della gioventù, di alloggi per universitari e giovani coppie, fino alla possibilità di utilizzare la struttura ai fini dell’emergenza abitativa.

LA SECONDA DIFFIDA – La seconda diffida da parte del Municipio VIII è arrivata dieci giorni fa. Questa volta, ci spiegano dalla Presidenza, è stata supportata anche da un verbale della Polizia Locale e dal fatto che questa vicenda sia stata discussa nel Tavolo per l’Ordine e la Sicurezza istituito in ogni Municipio dal Prefetto Gabrielli: “Inoltre – aggiunge il Presidente Catarci – a differenza del 2014 eravamo pronti ad intervenire in danno, perché avevamo trovato la disponibilità economica per finanziare la bonifica”. I lavori proseguiranno su tutto il perimetro esterno, aree pubbliche che potrebbero successivamente tornare nella disponibilità della cittadinanza: “Appena sarà finita la bonifica – spiegano Catarci e Miglio – valuteremo le mosse successive. Gran parte dell’area esterna è di concessione comunale, valuteremo in che modo riprendercela per restituirla al quartiere.

I PROSSIMI PASSI – Con la situazione politica che attualmente regola l’Amministrazione comunale non sarà certo facile raggiungere la quadratura del cerchio su questa vicenda in tempi brevi: “Se da domani ci sarà un Commissario – dicono Catarci e l’Assessore municipale all’Urbanistica, Massimo Miglio – continueremo a dire le stesse cose che abbiamo riferito fino ad oggi al Sindaco e all’Assessorato comunale. Questa è la posizione che terremo sul piano politico”.

LEGAMBIENTE GARBATELLA – Assieme a molti cittadini incuriositi per l’intervento, abbiamo potuto intervistare la presidente del circolo Legambiente di Garbatella, Anna Maria Baiocco, che qualche settimana fa aveva promosso l’iniziativa di pulizia dei marciapiedi circostanti l’hotel: “Siamo molto contenti di questa notizia. È una delle battaglie più importanti sul territorio. Il degrado era arrivato ad un livello umiliante e offensivo – seguita la presidente – Il primo ringraziamento va a questa giunta municipale. L’impegno profuso per trovare una soluzione è stato importante e condiviso anche da noi”.

Leonardo Mancini

hotel costantino 15hotel costantino 18

SHARE