Home Notizie Cronaca Roma

Roma, inquinamento: blocco del traffico a sorpresa

SHARE
smog-auto

Multe annullate dal Campidoglio in autotutela. Domani nuovo blocco per i veicoli inquinanti

L’ORDINANZA DI STOP AL TRAFFICO – Quest’oggi è stata giornata di bloco per i veicoli più inquinanti, un blocco firmato ieri sera dal Commissario tronca, che non è stato però comunicato per tempo alla cittadinanza. Il divieto è scattato in automatico per il contenimento dell’inquinamento atmosferico, come sempre accade quando il livello di polveri sottili nell’aria sfiora i limiti consentiti dalle normative europee. 

LE MULTE COMMINATE OGGI – Ma con il mancato avviso del blocco disposto dal Campidoglio sono insorti automobilisti multati e associazioni di tutela dei consumatori. Secondo il Codacons e Codici, “chi dovesse venire multato oggi non deve pagare ma fare ricorso in quanto non avvertito adeguatamente del provvedimento”. Con la minaccia di centinaia di ricorsi il Campidoglio è corso ai ripari, comunicando che, “A causa di un’intempestività registrata nella comunicazione all’utenza, il Commissario Straordinario di Roma Capitale ha impartito disposizioni agli uffici affinché provvedano in autotutela all’annullamento dei verbali di infrazione relativi alla giornata di oggi, per evitare che i cittadini vengano penalizzati dalla tardiva informazione”.

BLOCCO ANCHE DOMANI – In ogni caso, visto il superamento di PM10 nell’aria oltre il limite previsto dalla normativa, “l’Ordinanza commissariale relativa al blocco della circolazione nella Fascia Verde per i veicoli più inquinanti sarà in vigore domani, giovedì 12 novembre, dalle ore 7.30 alle ore 20.30”. Lo stop riguarderà le seguenti categorie veicolari: autoveicoli a benzina “euro 0”, “euro 1”; autoveicoli diesel “euro 0”, “euro 1” e “euro 2”; motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi “euro 0” e “euro 1”; microcar diesel “euro 0” e “euro 1”.

WEEKEND DI FUOCO – Quello del 14 e 15 novembre sarà un weekend difficile per gli spostamenti dei cittadini romani. Con la ripresa delle domeniche senza auto programmate dal Campidoglio e, in contemporanea, lo stop della metro B, interrotta nella tratta stazione Tiburtina-Rebibbia “per migliorare l’infrastruttura del trasporto capitolino in vista dell’apertura del Giubileo della Misericordia”, come spiega Atac in un comunicato.