Home Notizie Cronaca Roma

Formula E: ai residenti dell’EUR una lettera su tracciato e disagi alla mobilità

I temi affrontati nella lettera firmata dal Presidente della Formula E, riguardano il nuovo tracciato e i disagi alla mobilità nel quadrante durante l’allestimento e la rimozione dei materiali per la gara

EUR – Si avvicina la terza edizione della gara di Formula E di Roma. La competizione che vede in pista le auto elettriche si svolgerà ancora una volta tra le vie dell’Eur, con un tracciato modificato rispetto alle scorse edizioni. Il percorso ridisegnato incide solo in parte su via C. Colombo, anche con l’intento di mitigare i disagi alla mobilità per lavoratori e residenti durante le fasi di allestimento e rimozione dei materiali di gara.

LA LETTERA DELLA FORMULA E AI RESIDENTI DELL’EUR

In attesa che partano gli interventi di preparazione alla gara, i cittadini dell’Eur stanno ricevendo in queste ore una lettera firmata da Alejandro Agag, Presidente e Fondatore della Formula E. Nel testo viene spiegato ai residenti quale sarà il nuovo tracciato e quali disagi si è cercato di risolvere: “Con la proroga dell’accordo raggiunto con Roma Capitale per disputare il Rome E-Prix per altri 5 anni, abbiamo colto l’occasione per adattare il tracciato di gara con l’obiettivo di ridurre quanto più possibile l’impatto sulla mobilità del quartiere – si legge nella lettera – Da quest’anno, infatti, il tracciato coinvolgerà in modo più superficiale Via Cristoforo Colombo, riducendo così i disagi durante le operazioni di montaggio e smontaggio della pista”.

Ads

viabilita-formula-e-2021

UN NUOVO SPETTACOLARE TRACCIATO

Nella lettera Alejandro Agag punta poi sulla particolarità del nuovo circuito che “metterà in risalto ancora di più il contesto spettacolare che offre il quartiere EUR, passando davanti a Palazzo dei Congressi così come in Piazzale Marconi, e a partire da quest’anno anche di fronte all’iconico Palazzo della Civiltà Italiana. L’intero Parco del Ninfeo sarà infine incluso all’interno del perimetro della manifestazione offrendo un’immagine suggestiva per la diretta televisiva che arriverà nelle case di oltre 35 milioni di persone nel mondo”.

LE MODIFICHE ALLA VIABILITÀ SARANNO COMUNICATE ONLINE

Gli interventi per la gara avranno luogo nel periodo che va da 20 marzo fino al 18 aprile. Per seguire in tempo reale le chiusure al traffico e le modifiche alla mobilità sul quadrante è stato anche attivato un portale online raggiungibile all’indirizzo: https://www.viabilitaromeeprix.it/. La navigazione interattiva è divisa per giorni, con la possibilità di scaricare le infografiche che mostreranno i lavori e le limitazioni al traffico durante tutto il periodo di lavoro.

MIGLIORARE IL RAPPORTO CON IL TERRITORIO

Questa lettera denota un miglioramento dei rapporti tra gli organizzatori di questo evento e i cittadini. In passato infatti era stata lamentata una scarsa condivisione sul piano organizzativo, facendo ricadere sui residenti molta parte dei disagi. “Le cose sono notevolmente cambiate – afferma il presidente dell’Associazione Ripartiamo dall’Eur, Paolo Lampariello – Noi non siamo contro l’evento della Formula E, ma abbiamo sempre chiesto una collaborazione per dare un contributo positivo. Quest’anno sono aumentati gli incontri e siamo riusciti a risolvere alcuni problemi”. A quanto riferito dall’Associazione la collaborazione tra i cittadini e la Formula E non si concluderà con i giorni della gara: “Ci saranno anche iniziative nel corso dell’anno con vari progetti che hanno l’obiettivo di migliorare il quadrante e rendere l’EUR un polo sperimentale di smart city – spiega Lampariello – Naturalmente per fare questo ci servirà anche l’appoggio del Comune, magari mettendo mano, con un’apposita ordinanza, al problema della prostituzione che da anni è presente sulle strade del quartiere”.

Leonardo Mancini

Previous articlePortuense, un giardino per le vittime di via Vigna Jacobini
Next articleLa donna gelata